Cerca

Fantasmi sul voto

Front National, "9 milioni al partito di Marine Le Pen dalle banche russe": la manina di Vladimir Putin?

0
Vladimir Putin

Il Front National di Marine Le Pen avrebbe ottenuto un prestito di 9 milioni di euro da banche russe nel 2014, in cambio dell'appoggio pubblico a Mosca nel corso del conflitto ucraino. È quanto afferma il sito d'inchiesto Mediapert, rilanciato dal Nouvelle Observateur. Dietro alla Le Pen, insomma, ci sarebbe Vladimir Putin: una voce che si rincorre da tempo e che ora avrebbe trovato delle evidenze.

Nell'inchiesta si spiega che il senatore russo Alexandre Babakov, uno dei consiglieri più influenti di Putin, avrebbe facilitato il contatto tra il FN e tre istituti bancari russi tra il 2014 e il 2016. Babakov - nelle liste Ue sottoposte a sanzione da parte di Bruxelles - avrebbe incontrato la Le Pen nel febbraio del 2014. Nel dettaglio avrebbe facilitato la Le Pen a ottenere un prestito di 9 milioni di euro dall'istituto russo First Cezch-Russian bank nel 2014, per finanziare la campagna del partito in vista delle elezioni amministrative del 2015.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media