Cerca

Festival a luci rosse

A Cannes scoppia la guerra delle escort
Francesi contro l'armata straniera

Circa trecento squillo provenienti da Hollywood e non solo minacciano il lavoro di quelle locali, che vedono ridursi i loro guadagni

A Cannes scoppia la guerra delle escort 
Francesi contro l'armata straniera

Mentre vanno in scena gli ultimi film in concorso e le attrici sfilano sul red carpet, a Cannes scoppia la guerra delle escort. Dietro il festival del cinema infatti se ne celebra uno parallelo, a luci rosse. Le protagoniste sono le "accompagnatrici" francesi che durante la kermesse allietano le serate di attori, registi, produttori, arrivando a guadagnare migliaia di euro al giorno.

Ma ora il lavoro delle squillo locali, scrive il Giornale, è minacciato dall'arrivo di centinaia di escort straniere, la maggior parte delle quali attricette di Hollywood che non sono riuscite a sfondare. In questi giorni le "forestiere" stanno occupando al loro posto letti, alberghi e yacht. E se non fosse per i portieri degli hotel di lusso che le conoscono molto bene e che cercano quindi di agevolarle, sarebbe davvero un brutto affare. 

La polizia (in Francia la prostituzione è legale) ha confermato che insieme alle squillo iscritte all'albo, ce ne sono circa trecento provenienti dalla capitale americana del cinema disposte ad andare a letto con chiunque paghi. E alcune arrivano a incassare anche 40mila dollari al giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog