Cerca

Assalto a Kabul

Afghanistan, talebani attaccano Nazioni Unite: un'italiana ferita grave

Esplosioni e scontri a fuoco in una guesthouse Onu nella capitale. Emergency: "Situazione molto critica". La funzionaria ricoverata in ospedale

Afghanistan, talebani attaccano Nazioni Unite: un'italiana ferita grave

 

Una funzionaria italiana delle Nazioni Unite è rimasta ferita in modo grave in Afghanistan, nel corso dei combattimenti nei pressi di una guesthouse a Kabul: le sue condizioni, definite in un primo momento dalla Farnesina "non gravi", sarebbero peggiorate col passare dei minuti dopo il suo ricovero in un ospedale di Emergency, a circa un chilomentro dalla zona dell'attacco. Guerriglieri talebani hanno assaltato il City Center di Kabul, area dove hanno sede ministeri, organizzazioni internazionali e ambasciate. Sono sei le persone ferite, di cui tre dipendenti delle Nazioni Unite, due guardie nepalesi e la funzionaria italiana.

"Ustioni sull'80% del corpo" - Le condizioni della donna italiana, ha riferito Emergency all'Agi, sono "critiche". I medici hanno rilevato "ustioni sull'80% del corpo". La vittima è una dipendente dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim). "E' stata gravemente ferita", ha spiegato Chris Lom, portavoce dell'Oim, dall'esplosione di "tre granate". "Altri tre nepalesi, dello staff della sicurezza, sono stati leggermente feriti. Non è chiaro se fosse il nostro edificio, l'obiettivo dell'attacco".

L'assalto dei talebani - Emergency ha informato immediatamente l'ambasciata italiana in Afghanistan. "La situazione - sottolinea l'organizzazione umanitaria - è molto critica e il nostro staff è pronto a gestire un afflusso massiccio di feriti". L'attacco degli estremisti islamici è in corso nel distretto di Borj-e Sharahah, dove ci sono un ospedale dell'intelligence e la sede dell'APPF (Afghan Public Protection Force) e quella di diverse organizzazioni legate alle Nazioni Unite. Secondo la testimonianza di un commerciante, vi sono state due esplosioni quasi simultanee, seguite da scontri a fuoco che stanno durando da qualche ora. Le forze di sicurezza afghane hanno ucciso due dei miliziani talebani che stanno sparando granate nell'area della guest house. La conferma arriva direttamente dal portavoce del ministero degli Interni, Sediq Sediqqi, all’emittente televisiva locale Tolo

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • PAXAETARNAE

    24 Maggio 2013 - 21:09

    LA questione dei maomettani e' peggio di quanto possiate immaginare ,,non puoi trattare con loro o vinci o perdi non ci sono vie di mezzo...quindi o li si elimina tutti o perdi ..bisogna scegliere ,,,e' da 1580 anni che e' cosi'..e' ora di scegliere o vivere o morire, punto

    Report

    Rispondi

  • PAXAETARNAE

    24 Maggio 2013 - 20:08

    LA questione dei maomettani e' peggio di quanto possiate immaginare ,,non puoi trattare con loro o vinci o perdi non ci sono vie di mezzo...quindi o li si elimina tutti o perdi ..bisogna scegliere ,,,e' da 1580 anni che e' cosi'..e' ora di scegliere o vivere o morire, punto

    Report

    Rispondi

blog