Cerca

Germania violenta

Difende la fidanzata da un balordo
Ingegnere italiano ucciso a Monaco

Il trentunenne è stato colpito al cuore da una coltellata dopo che l'assassino aveva sputato alla sua compagna

Il luogo dell'omicidio nel centro di Monaco

Il luogo dell'omicidio nel centro di Monaco

E' stato ucciso con una coltellata al petto per aver difeso la ragazza dopo uno sputo da parte dell'assassino: è questa la ricostruzione della polizia tedesca dell'omicidio di Domenico Lorusso, un ingegnere lucano di 31 anni che lavorava in Germania in una società aeroportuale. Il giovane è stato ucciso a Monaco di Baviera, in un parco pubblico vicino al fiume Isar. 

L'omicidio - Manca all'appello l'assassino, tuttavia è completo il quadro degli avvenimenti di martedì sera. Domenico Lorusso e la fidanzata, pure potentina, stavano facendo una passeggiata in bici sulla pista ciclabile di un parco pubblico che costeggia il fiume Isar. Lo sconosciuto aggressore, probabilmente un balordo ubriaco, avrebbe sputato verso la ragazza. Quando lo ha saputo, Lorusso ha fermato la bici e si è rivolto allo sconosciuto per chiedere spiegazioni. La situazione è degenerata e l'assassino ha estratto un coltello ed ucciso il 31enne con un solo fendente, per poi scappare. Alla scena ha assistito proprio la fidanzata che ha chiamato i soccorsi. Quando è arrivata l'ambulanza, l'ingegnere potentino respirava ancora. Poco più tardi è deceduto nell'ospedale più vicino. La polizia ha fatto appello ai testimoni per fornire elementi in modo da ricostruire con maggiore precisione l'identikit dell'assassino che secondo gli inquirenti non conosceva la vittima.

Monaco sotto choc - Fonti del consolato generale d'Italia a Monaco di Baviera, spiegano che "la colluttazione è stato un fatto puramente casuale", l'assassino "era una persona sconosciuta, i due si sarebbero incontrati per caso per strada, non e' stata una lite per gelosia". Dal consolato sono stupiti per quanto successo perche' "episodi come questo sono molto rari qui, è una delle città più sicure d'Europa. E' veramente incredibile". Intanto è stata effettuata l'autopsia sul cadavere dell'ingegnere lucano 31enne e l'autorità giudiziaria tedesca ha concesso il nulla osta per il trasferimento della salma in Italia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianko

    01 Giugno 2013 - 18:06

    di tacere il nome dei criminali..quindi saltano fuori giudizi spesso fuori luogo.. anche in Italia (dimenticando che al Nord ci sono milioni di meridionali, mentre al Sud di settentrionali ce ne sono pochissimi) ogni tanto si leggono fatti di cronaca nera avvenuti in Padania e i terry (quelli più scemi ovviamente) gioscono perchè si credono in diritto (i dementi) di poter dire.. "anche al Nord ecc.." se venissero pubblicati i cognomi (anche i nomi sono indicativi.. Ciro, Salvatore, Calogero, ecc..non sono certo del Nord) per i cognomi basta digitare..*gens* o cercare altri siti sui cognomi.. ma c'è molta gente che ha il pc, ma come non leggevano un c.... sulla carta stampata, ora non navigano un c.... sul web

    Report

    Rispondi

  • ariete84

    30 Maggio 2013 - 20:08

    quando i tedeschi hanno dato la notizie su "sueddeutschezeitung.de. Come mai? Noi non sappiamo ancora se l'assassino sia o meno un tedesco. Mi è capitato comunque personalmente di ricevere uno sputo da un tedesco quando abitavo a Stoccarda negli anni '80. Senza motivo. Stavo facendo la spesa al supermercato.

    Report

    Rispondi

  • Florian

    30 Maggio 2013 - 19:07

    Non viene ancora diffuso il nome dell'assassino, per cui credo sia prematuro fare qualsiasi considerazione. E' triste notare come si scatenino avventurosamente e senza pudore pappagalli che ne approfittano per elargire sentenze non richieste, facendo affermazioni "grandiose" ,smentite dai fatti e dalla storia, quella vera.

    Report

    Rispondi

  • coruncanio

    30 Maggio 2013 - 16:04

    che l'assassino è un tedesco ? Un pò presto per dirlo, no ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog