Cerca

Nuova devastazione

Tornado su Oklahoma, 9 morti
60mila persone senza luce elettrica

Ancora panico nel Midwest degli Stati Uniti: automobilisti intrappolati sulle strade e case spazzate via dal vento. Ora è il turno del Missouri

Tornado su Oklahoma, 9 morti
60mila persone senza luce elettrica

Una serie di  potenti tornado ha nuovamente toccato terra nel Midwest degli Stati Uniti tra l’Arkansas e l’Oklahoma. Il tornado più pericoloso si è abbattuto su Oklahoma City. Il Servizio Metereologico Nazionale ha dichiarato lo stato di emergenza e l’aeroporto della città e’ stato evacuato. Il bilancio è di nove vittime. Una donna e suo figlio sono morti dentro la propria auto che si è capovolta a causa del forte vento. Altri due morti si segnalano a Union City e una a El Reno, ovest di Oklahoma. Nella città statunietense è panico.

Automobili come trappole - Migliaia di automobilisti sono intrappolati su alcune delle arterie principali dell’area. Molte persone sono senza corrente elettrica e le autorità invitano la popolazione a mettersi al riparo. Lungo la strada auto ribaltate e a alberi e pali della luce sradicati. Il bilancio dei feriti è allarmante. Sono 70 le persone colpite dal passaggio del tornado. Cinque sono in gravi condizioni. Più di 60mila le abitazioni in Oklahoma rimaste senza corrente elettrica. Il fronte della tempesta si e’ spostato sul Missouri dove anche qui le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza. la situazione più critica è quella delle strade. Decine di incidenti e parecchie vetture, sferzate dal vento e colpite dai detriti trasportati dalla tempesta come schegge impazzite, si sono ribaltate, paralizzando il traffico. "E' una situazione da incubo" afferma la polizia locale. Il fronte della tempesta si sta spostando verso il Missouri, in tutto il Midwest sono oltre 190.000 le persone che stanno combattendo contro la forza del tronado e soprattutto contro le inondazioni che hanno devastato le case di tutto il territorio. (I.S)

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • isthar

    01 Giugno 2013 - 19:07

    dimenticavo preso un po' dalla polemica, pace e riposo per le vittime.

    Report

    Rispondi

  • isthar

    01 Giugno 2013 - 19:07

    io mi chiedo: se in Italia una costruzione fatta dopo una certa data crolla per un terremoto si muove la magistratura per accertare se fossero o no state rispettate le norme antiterremoto (v. casa dello studente dell'Aquila). In america continuano a costruire casette di legno nella tornado alley e nessuno dice nulla ? Allora quando in TV ci raccontano tutte quelle cose su paesi "civili" non è che ci pigliano per il naso ?

    Report

    Rispondi

  • pier47

    01 Giugno 2013 - 13:01

    Buongiorno, ma" quelli che vivono nelle case di legno" non hanno sempre rifiutato di aderire ai trattati di Kyoto per limitare l'emissione di anidride carbonica nello spazio? Voi ritenete che tutti questi tornado siano casuali?Ma nonostante tutto continuano a ricostruire case in legno,col pericolo delle termiti(vi è capitato di vederle?)e dei tornado,ma fa niente.........avanti cosi'saranno le lobbies del legno ad obbligarli. saluti

    Report

    Rispondi

blog