Cerca

Spaccia, condannata a morte

È incinta, salta l'esecuzione

Spaccia, condannata a morte
E' stata condannata ‘solamente’ all'ergastolo la giovane britannica incinta, accusata in Laos per traffico di stupefacenti. Samantha Orobator, ventenne londinese, era stata fermata l’estate scorsa a Vientiane con 680 grammi di eroina. In attesa del processo, era stata poi rinchiusa in un carcere femminile dove, in circostanze ancora non chiare, è rimasta incinta a dicembre. Questo ‘piccolo miricolo’ le ha però salvato la vita perchè la legge laotiana prevede automaticamente la condanna a morte in caso di condanna per traffico di droga. Nel suo stato, inoltre, è molto probabile che la donna venga trasferita a scontare la sua pena in Gran Bretagna. Le possibilità del trasferimento sono aumentate dopo che, nelle scorse settimane, le due nazioni hanno firmato un accordo per lo scambio dei detenuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog