Cerca

Micia famosa

Choupette, la gatta di Lagerfeld
con iPad, twitter e due tate h24

La gattina dello stilista è seguita tutta il giorno da due balie che seguono ogni suo spostamento. Sui social network è una diva con 27mila follower

Choupette, la gatta di Lagerfeld
con iPad, twitter e due tate h24

Micia e famosa. Choupette, la gatta di Karl Lagerfeld, il guru della mmoda e disegnatore della casa Chanel, è coccolata dal suo padrone come fosse il suo partener. La gattina ha 22 mesi e tanti confort intorno a lei. Ha infatti a disposizione, 24 ore su 24, due domestiche che si occupano di lavarla, spazzolarla, darle da mangiare, curarla e farla riposare o divertire. Francoise e Marjorie, così si chiamano le due "tate", devono anche appuntare su un diario quotidiano tutto quello che fa l'adorata Choupette in assenza del padrone. Ma non finisce qui. La gatta ha un suo iPad personale, un account Twitter con ben 27 mila follower e di recente anche uno Facebook. Non mangia mai da sola ma tavola insieme a Karl che è sempre generoso con lei: per il suo primo compleanno le ha regalato una torta di gamberi. La passione per i gatti di Lagerfeld è nota. Ma la sua è quasi un'ossessione al punto da essersi rammaricato per il fatto che la legge non consenta matrimoni tra esseri umani e amici a quattro zampe. Il colpo di fulmine fra Lagerfeld e Choupette è scoppiato quando un amico ha chiesto allo stilista di tenergliela per qualche giorno. Choupette da quel girono non è più tornata dal suo vecchi padrone. E' rimasta con Lagegerfeld e ha anche ispirato con i suoi occhi la collezione fiordaliso di Chanel. (I.S.)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolodml

    06 Giugno 2013 - 13:01

    ma chi compra le creazioni di questa checchetta da 4 soldi, si renderà conto che fine fanno? se fosse per me Lagerfield girerebbe tra i bidoni dei rifiuti per mangiare.

    Report

    Rispondi

  • fedefeni

    06 Giugno 2013 - 10:10

    Un gatto ha bisogno di molto ma molto meno per essere felice,questo è l ennesimo schiaffo alla miseria(non parliamo di chi muore VERAMENTE di fame!)di questi "personaggi" arroganti..Non critico chi si gode i suoi soldi,se ha avuto la capacità di farseli,è giusto che li spenda come crede ma qui cadiamo proprio nell assurdo..Vergognati,tu e tutti i tuoi follower

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    06 Giugno 2013 - 09:09

    Va bene rispettare gli animali, ma questo stilista dimostra un'ostentazione di ricchezza che offende. Davvero in questo modo i fortunati dovrebbero darsi una calmata e pensare ai loro simili che stanno peggio, invece di sprecare.

    Report

    Rispondi