Cerca

Scandalo a Praga

L'amante del premier ceco
faceva spiare la moglie
Lui si dimette, lei in carcere

La donna, capo di gabinetto, si era servita anche dei servizi segreti per far pedinare e fotografare la consorte di Petr Necas, che lascia l'incarico dopo tre anni

L'amante del premier ceco
faceva spiare la moglie
Lui si dimette, lei in carcere

Lui si è dimesso, lei è finita addirittura in carcere. E' finita così la love storyu clandestina tra il premier della Repubblica ceca Petr Necas e il suo capo di gabinetto Jana Nagyova. necas lascia l'incarico dopo tre anni di mandato, travolto da uno scandalo dai risvolti piccanti/spionistici. "Riconosco la mia responsabilità politica", ha detto Necas questa notte, dopo un incontro con il suo partito, la formazione di centrodestra Democrazia Civica.

A rendere insostenibile la posizione di Necas e a convincerlo della necessità di farsi da parte è il livello di coinvolgimento nello scandalo della Nagyova, la quale, come è ormai dimostrato, avrebbe in passato persino incaricato i servizi segreti militari di spiare la rivale Radka Necasova, la moglie dalla quale Necas sta ora divorziando. Persino l`ultima linea difensiva opposta dal premier - "non sapevo nulla di quanto facesse la Nagyova con mia moglie" - è crollata davanti all`evidenza, in quanto lo stesso Necas di recente, poco prima di annunciare il divorzio dalla moglie, avrebbe visto alcune foto della consorte durante i pedinamenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gispo

    17 Giugno 2013 - 11:11

    In tutto il mondo si dimettono per un qualsiasi scandalo piccolo o grosso che sia. In Italia invece sono perseguitati dai magistrati comunisti...Che schifo che mi fanno i nostri politi col cav. in testa.

    Report

    Rispondi

blog