Cerca

Tragedia sfiorata

San Francisco, si schianta Boeing 777: 2 vittime su 300 passeggeri, emergono nuovi elementi

Un aereo della Asiana Airlines si è spezzato in due dopo aver toccato terra. Si indaga sulle cause, forse inesperienza del pilota

San Francisco, si schianta Boeing 777: 2 vittime su 300 passeggeri, emergono nuovi elementi

Un Boeing 777 dell'Asiana Airlines, compagnia della Corea del Sud, è finito fuori pista durante l'atterraggioa all'aeroporto di San Francisco e le vittime sono due, molti di più i feriti. Quasi un miracolo, comunque, perché l'aereo proveniente da Taipei si è spezzato appena ha toccato terra e la carlinga è stata subito avvolta dalle fiamme.  

                     Guarda il video dell'incidente su Libero.tv

Le Cause -  Dai primi elementi emersi, sorgono dubbi sul pilota. A quanto pare era ancora in addestramento e non aveva sufficiente esperienza del velivolo Boeing 777. Lee Gang-guk, questo il suo nome, atterrava per la prima volta con quel tipo di aereo. E' quanto ha riferito una portavoce della compagnia aerea con base a Seul, Lee Hyomin, spiegando che il pilota era in formazione su quel volo e aveva alle spalle circa 10mila ore di volo su altri aerei, ma solo 43 sul Boeing 777. Tuttavia a bordo dell'aereo si trovava anche un altro pilota, Lee Jeong-min, con più esperienza e che aveva il compito di supervisionare Lee Gang-guk nella formazione. Gli inquirenti stanno provando a determinare se le cause dell'incidente possano stare in un errore del pilota, problemi meccanici o altri elementi. Stanno per esempio verificando anche se possa avere avuto una qualche influenza il fatto che uno degli strumenti usati per aiutare i piloti nell'atterraggio, il cosiddetto glide slope che è situato a terra, a San Francisco era fuori servizio da giugno.                                 

Le vittime - Un giallo si apre anche sulle due vittime dell'incidente, entrambe ragazzine cinesi. A quanto risulta, una di loro non sarebbe morta nell'incidente, ma solo in seguito. A ucciderla sarebbe stato un veicolo di soccorso, ma si aspettano i risultati dell'autopsia per ufficializzare. Molti dei passeggeri, circa 300, sono usciti subito dal velivolo e molti sono stati portati in ospedale per accertamenti. Alcuni sono gravi e sono ancora ricoverati. La paura di chi era a bordo, manifestata su Twitter: "Appena atterrato in emergenza a SFO. La coda si è staccata. La maggior parte di noi sembra star bene. Sono a posto", questo un messaggio twitter di una persona a bordo. "Mi sono appena schiantato all'atterraggio all'aeroporto di San Francisco. La coda dell'aereo è spezzata. Sembra stiano tutti bene. Sono Ok. Surreale", ha scritto sempre su twitter David Eun, un altro dei passeggeri a bordo. (I.S.)

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcolelli3000

    08 Luglio 2013 - 09:09

    tanta esperienza, per entrambi, si vede, chiaramente. e BRAVI

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    08 Luglio 2013 - 09:09

    come se il resto del mondo e' scemo : dice che era bravo con esperienza (primo volo? esperienza? ma che ca$$o dice???) poi era assistito da un altro pilota con un sacco di esperienza", infatti tutto e' andato bene, no? Questi portavoce certe volte fanno venire il voltastomaco quando sparano ca$$ate come se tutti fossimo scemi.

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    07 Luglio 2013 - 08:08

    resta che il peggior nemico in questi casi e' la calca della gente impazzita (le due vittime sono state trovate sulla pista, forse calpestate dagli altri). Tutti (TUTTI , nessuno escluso) diventiamo animali in momenti del genere. Tutto considerato lo staff a bordo ha fatto un buon lavoro, visti i risultati.

    Report

    Rispondi

blog