Cerca

Stop a seconda missione

Paura in orbita: acqua nel casco,
Parmitano rientra alla base

L'astronauta italiano è stato costretto a interrompere la passeggiata nello spazio per verifiche sull'equipaggiamento

Paura in orbita: acqua nel casco,
Parmitano rientra alla base

Non è andata secondo le attese, la seconda passeggiata nello spazio di Luca Parmitano. L'astronauta italiano dell'Agenzia spaziale europea è rientrato nella stazione spaziale internazionale poco più di un'ora dopo essere uscito. La sua "missione" avrebbe invece dovuto durare oltre sei ore. Il rientro è avvenuto quando lo stesso Parmitano, parlando col centro di controllo di Houston, ha spiegato di sentire dell'acqua nella parte posteriore del casco spaziale. Sensazione che è durata qualche minuto, fino a quando Houston gli ha suggerito di rientrare nella stazione per verifiche sull'equipaggiamento. Nell'attivita extraveicolare di oggi, stava predisponendo le attrezzature per l'attracco del modulo russo Mlm (Multifunctional Laboratory Module) che dovrebbe arrivare tra qualche mese sulla Iss. Era stato il primo italiano a camminare nello spazio lo scorso 9 luglio.

Le indagini sul casco e sulla tuta hanno poi permesso di appurare la rottura del serbatoio che, all'interno della tuta, consente agli astrinauti di bere durante le lunghe missioni extraveicolari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog