Cerca

In viaggio

Lonely Planet, verrà licenziato un dipendente ogni tre

Un colpo al cuore per gli amanti del turismo "fai da te": tagli draconiani alle guide

Lonely Planet, verrà licenziato un dipendente ogni tre

Un colpo al cuore per tutti i viaggiatori "fai-da-te". La mitica Lonely Planet, la guida turistica più popolare al mondo, rischia di cadere a pezzi. Nel dettaglio verrà licenziato un dipendente ogni tre: il bilancio è in rosso e la casa editrice australiana sta mettendo a punto un draconiano piano di tagli. Il ridimensionamento è stato annunciato nei giorni scorsi, e secondo quanto riportato dai quotidiani di Melbourne, come detto, rischia di essere tagliato un dipendente ogni tre. In totale, potrebbero cadere 80 teste.

Il timore degli appassionati delle Lonely, ora, è che la qualità e l'affidabilità del prodotto possa risentirne pesantemente. L'azienda però spiega: "Questi cambiamenti renderanno Lonely Planet ben posizionata per un successo continuo e per investire nel futuro in linea con la nostra eredità di 40 anni". Le guide Lonely, lo scorso marzo, sono state acquistate dal gruppo Usa NC2 Media al prezzo di 51,5 milioni di sterline. La crisi della guida, in particolare, è dovuta all'esplosione di internet come mezzo per organizzare e gestire le proprie vacanze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog