Cerca

Aggressione a Kiev

Tre Femen rapite e picchiate in Ucraina
Preparavano una protesta contro Putin

Le attiviste e un fotoreporter sono stati prelevati da alcuni agenti in boghese e portate in una località sconosciuta

Tre Femen rapite e picchiate in Ucraina
Preparavano una protesta contro Putin

 

Tre attiviste del gruppo femminista ucraino Femen e un fotoreporter sono stati aggrediti a Kiev da alcuni agenti in borghese e costretti a salire su un'auto che li ha portati "verso una meta sconosciuta". A comunicarlo sono le stesse Femen che hanno aggiunto che le ragazze stavano organizzando una protesta contro la visita in Ucraina del presidente russo Vladimir Putin e del patriarca di Mosca Kirill per l'anniversario della cristianizzazione, e che per questo sospettano che l'azione sia stata messa in atto dai servizi segreti russi e ucraini. 

Le attiviste sparite sono Oksana Shachko, Alexandra Shevchenko e Iana Zhdanova. Il fotoreporter si chiama Dmitri Kostiukov e attualmente lavorerebbe per il New York Times. Anna Hutsol, una delle leader del gruppo femminista noto per le proteste a seno nudo, ha denunciato di essere stata aggredita da un agente dei servizi segreti ucraini (Sbu) stamattina alle 9, mentre stava uscendo dal suo appartamento per portare a spasso il cagnolino. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianko

    30 Luglio 2013 - 14:02

    quando gli islamici ne fanno di cotte e di crude contro le donne (con le cristiane che sposano i *caproni* fanno bene, COSI' IMPARANO) no muovono un dito..poi vanno a rompere i co...ni a Putin.. in fin dei conti in Russia le donne possono studiare, emanciparsi, ecc.. che c...o vogliono.?. hanno fifa a mettersi contro i *caproni*.. quelli ti sgozzano in mezzo alla strada (vedi Teo Van Gogh, ecc..)

    Report

    Rispondi

  • LuchinodiZaz

    29 Luglio 2013 - 11:11

    Speriamo che i servizi russi si prendano 'sti tre vacconi sinistri e se li portino alla Lubjanka per un bel BANANA PARTY!AHAHAHA!

    Report

    Rispondi

  • africano

    28 Luglio 2013 - 19:07

    Rimandatele con pacco espresso al loro mentore George Soros e alla bella finanza di sinistra che sovvenziona questi criminali e assassini di bambini

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    28 Luglio 2013 - 13:01

    non ha niente da dire contro queste signorine che il loro seno lo usano a fini, pensa un po', politici??? Già, dimenticavo, l'uso del corpo femminile è proibito solo a fini pubblicitari, probabilmente se si usa a fini politici è consentito!

    Report

    Rispondi

blog