Cerca

La sentenza

Wikileaks, Manning condannato: "Spia, non traditore". Evita l'ergastolo

LA corte marziale non ha ritenuto che la talpa statunitense sia stato "connivente con il nemico". Per lui si spalancano le porte del carcere, ma non a vita

Bradley Manning

Bradley Manning

La gola èprofonda di Wikileaks è stata "graziata" dalla giustizia americana. La Corte marziale americana ha scagionato Bradley Manning dall'accusa più grave, quella di connivenza con il nemico, per aver rivelato documenti diplomatici e militari segreti americani a Wikileaks. Il 25enne militare, accusato di essere stato l'informatore di Julian Assange, il fondatore del sito 'Wikileaks', pur non avendo fornito dati utili ai terroristi, è però stato giudicato colpevole per 19 su 21 capi d'accusa per cui era stato incriminato.

No all'ergastolo - Se fosse stato condannato anche per "connivenza con il nemico", Manning rischiava l'ergastolo. Il cumolo delle pene pper gli altri capi di imputazione lo costringerà probabilmente ad una lunghissima permanenza in carcere. Venticinque anni, Manning è il giovane soldato americano di stanza in Iraq che ha ammesso di aver passato alcuni dei documenti scottanti a Wikileaks. Tra questi anche un video del Pentagono, pubblicato dall'organizzazione di Assange con il titolo 'Collateral Murder', che testimoniava come, nel luglio 2007, un elicottero americano Apache sparò su civili inermi, tra cui due cameraman dell'agenzia di stampa internazionale 'Reuters', 91.920 file del Pentagono sulla guerra in Afghanistan e 391.832 su quella in Iraq, 251.287 cablo della diplomazia Usa e infine 779 schede personali dei detenuti di Guantanamo. Insomma tutto materiale che ha fatto tremare il Pentagono e la stessa Casa Bianca.

L'arresto -  Manning è stato arrestato nel maggio del 2010 in Iraq, subito dopo aver confessato in una chat di aver passato i documenti a Wikileaks. Ora si chiudono dietro le sue spalle le porte del carcere. La pubblica accusa durante il dibattimento lo avvea definito un "traditore". Una tesi respinta dall Corte. Manning dovrà scontare diversi anni in carcere, ma almeno ha evitato la reclusione a vita. (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • samuel80

    31 Luglio 2013 - 13:01

    ma beccati 25 anni da scontare fino all'ultimo minuto: non c'è nulla da festeggiare nè sospiri di sollievo da tirare. Notoriamente là non si fanno sconti; quando uscirà sarà già sera inoltrata.....

    Report

    Rispondi

blog