Cerca

Affinità politiche

Assange confessa: "Ci ispiriamo a Grillo per il nostro Wikileaks Party"

L'hacker lancia un movimento simile ai 5 stelle: "L'unica differenza con Beppe è che noi non possiamo dire vaffanculo"

Grillo e Casaleggio

Grillo e Casaleggio

Si chiama Wikileaks Party il partito politico capitanato da Julian Assange. E si ispira a Beppe Grillo. Già, avete capito bene, Assange, quello di Wikileaks, l'organizzazione internazionale accusata di aver diffuso segreti di stato, documenti internazionali riservati e aver scatenato un'accesa polemica sulla privacy, tanto che lo stesso Assange, ricercato dal Governo australiano, è stato confinato nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra. A confessarlo il padre di Julian, Shipton Assange, che si sta occupando della campagna elettorale. In un'intervista a ll venerdì, l'australiano ha rivelato la sua stima per Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle: "Io non sono un multimilionario né un comico. Però ho osservato ciò che ha fatto in Italia: lui e Roberto (Gianroberto Casaleggio) hanno dimostrato che si può costruire una strategia mediatica efficace senza capitali". Wikileaks è anche famoso per essere un sito di grande impatto popolare, capace di pilotare l'opinione pubblica attraverso la rivelazione di segreti e truffe che riguardano i potenti. Tuttavia Shipton ammette che ci sono differenze tra il suo movimento e quello del comico pentastellato: "Noi non possiamo dire vaffanculo, come ha fatto Beppe Grillo: la società australiana non è come quella italiana". Chiaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog