Cerca

Cosa Nostra culinaria

Da "Don Panino" alla "Pizza mafioso"
Ecco l'Italia nei ristoranti esteri

La denuncia del deputato Pd Fabrizio Ferrandelli: "Sono veramente sdegnato"

Da "Don Panino" alla "Pizza mafioso" 
Ecco l'Italia nei ristoranti esteri

Dopo il pub Don Panino in Austria, arriva anche la pizza ispirata a Cosa Nostra. In vacanza per qualche giorno a Copenaghen con moglie e fglia, il deputato regionale Pd Fabrizio Ferrandelli, vicepresidente della Commisione antimafia dell'Ars, si imbatte in un ristorante dove vengono servite delle pizze dai nomi a dir poco bizzarri: la pizza mafioso e quella Al capone. Il deputato, indignato dall'amara scoperta, non sembra aver "digerito" questo triste richiamo all'Italia. "Sono veramente sdegnato e dobbiamo sdegnarci tutti - scrive Ferrandelli sul suo blog - per i tanti che hanno combattuto e combattono la mafia. Il rispetto della memoria di chi ha sacrificato la vita in nome della legalità e della libertà e il rispetto di chi, in silenzio, pratica quotidianamente la legalità e si batte contro ogni forma di criminalità devono prevalere sempre su dibattiti sterili e sulle contrapposizioni che servono solo a dividere un fronte che dovrebbe stare unito per il bene della Sicilia e dei siciliani".

Il "Don Panino" - È ancora recente il caso scandaloso del ristorante viennese Don Panino - ricorda Ferrandelli - e, strano scherzo del destino, avevo già preparato un dossier da presentare la prossima settimana in Commissione regionale Antimafia dove racconto con numeri e foto il modo distorto con il quale in tanti posti del mondo si rappresenta l'immagine della nostra Sicilia e del nostro Paese all'estero". Il dossier è stato realizzato anche grazie alle segnalazioni dell'associazione MafiaContro, che ha individuato una lista di ristoranti con insegne che si ispirano a Cosa Nostra. "Ieri sera in Danimarca - continua il vicepresidente della Commissione antimafia - l'ennesima vergogna che allegherò al fascicolo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    15 Agosto 2013 - 23:11

    Beh,a parte che la peggiore Mafia non'è in Sicilia ma a Palazzo Chigi,e poi...La Danimarca !!! e che è un paesino di qualche migliaio di abitanti ormai assoggettato quasi completamente all'ISLAM grazie agli immigrati... come l'Olanda del resto ! La Mafia c'è dappertutto con altri nomi. vogliamo parlare dei clan irlandesi ? dei clan marsigliesi? la mafia russa,la jakuza giapponese,la mafia cinese o la criminalita' nordamericana che non ha nulla da invidiare alla nostrana? Per non parlare,rimanendo in Italia,degli imprenditori padani che fanno affari con la Camorra per avvelenare la Campania coi rifiuti del Nord o della Lombardia che è diventata una dependance della N'drangheta calabrese a cui i lombardi hanno spalancato le porte....sapete,i soldi non puzzano !

    Report

    Rispondi

  • cassandradixit

    15 Agosto 2013 - 20:08

    Sono stato molte volte in Romania,ed ho scoperto con sconcerto, che quando ci chiamano mafiosi, pensano di farci un gran complimento. Certamente questo stato di cose non è da attrbuirsi al popolo onesto italiano, ma purtroppo è un'amara realtà. All'estero siamo giudicati come un popolo di imbroglioni e traditori. Avevo un dizionario vecchio di inglese in cui compariva il verbo " to badoliate " ,badogliare, che significa inbroglire e tradire. E' tutto dire.

    Report

    Rispondi

  • gino45

    15 Agosto 2013 - 14:02

    una vera piovra con i tentacoli nei centri vitali del paese, indovinate qual'è.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    15 Agosto 2013 - 12:12

    Gli sdegnati siamo noi nei vostri riguardi caro Ferrandelli, voi state raccogliendo ciò che avete per anni seminato. Invece di far politica avete fatto caccia all'uomo. Bersani & C. aveva solo un pensiero in testa : eliminare Berlusconi e non quello di salvare questo. AVETE ROVINATO L'ITALIA!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog