Cerca

La novità oltreoceano

"Nugtella", il falso americano al gusto di Marijuana

Nugtella

Nugtella

Un palese richiamo: il barattolo, il logo, il colore. Ma la Nugtella non ha nulla a che vedere con il più celebre prodotto dell'italiana Ferrero, la Nutella. Ne ha solo rubato nome, confezione e aspetto ed è la versione alla marijuana della famosa crema alla gianduia da spalmare. Il prodotto è in vendita in California, in un barattolo di fatto identico all'originale, con un'etichetta che ne specifica il contenuto "crema alle nocciole con aggiunTa di marijuana a scopi medici". Messa in commercio da una società americana, la Organicares di San Jose, la Nugtella, è realizzata con l'aggiunta di olio di cannabis. In America, "Nug" è infatti il termine con cui si definisce la marijuana pregiata. Per questa ragione non si vende nei supermercati, ma in negozi specializzati e solo a pazienti che presentino una ricetta che giustifichi la necessità di assunzione del prodotto. Per scopi teraupeutici quindi: aids, cancro, emicrania e altre malattie croniche. Per il momento la multinazionale di Alba, la Ferrero, non ha rilasciato dichiarazioni sulla sua nuova "copia", ma sul web si sono scatenati i commenti sul bizzarro falso americano: "È una pessima idea - commenta un utente su Reddit -. La prima cosa che farò quando riscontrerò gli effetti di Nugtella sarà quella di leccare ulteriormente le mie dita e il cucchiaio". E l'ironia non manca: "Non ne abbiamo bisogno. Basta la Nutella a renderci dipendenti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog