Cerca

Mito di carta

Penthouse chiude i battenti, addio all'eros soft

Il giornale fondato dall'italo-americano Guccione chiude dopo anni di crisi: ad affossare un mito degli anni '70 e '80 è stato il web

Penthouse chiude i battenti, addio all'eros soft

Accecato da You Porn: l'eros di carta è in declino e il suo mito più emblematico è costretto a chiudere. Le rotative sono ormai ferme e i fan ancora in circolazione potranno solo sfogliare le gloriose pagine patinate dei tempi che furono: addio a Penthouse

5 milioni - Il magazine negli anni '70 ed '80, insieme a Playboy, è stato il simbolo della libertà e della trasgressione: le donne in copertina non erano affatto oggetti da guardare, ma dee da venerare. Tra una divina e l'altra, Penthouse ha saputo fare buone inchieste, reportage e cultura. E' stato un simbolo del suo tempo e adesso, proprio come quegli anni, non ci sarà più. Eppure, all'epoca, in edicola andava bene, decisamente. I suoi lettori erano parecchi e, negli anni Ottanta, Penthouse era riuscita a vendere fino a 5 milioni di copie. Adesso sembra che abbia vinto il web, ma la colpa può essere ascritta solo ai siti pornografici che imperversano qua e là: la verità e che i gusti sono cambiati e all'eleganze erotica di Penthouse si preferisce altro.

Italo-americano - Come ogni storia del Novecento americano che si rispetti, di mezzo c'è un oriundo italiano. Bob Guccione era un eccentrico lavandaio di Brookling che un giorno decise di far soldi pubblicando fotografie audaci. Ce l'ha fatta per tutta la vita, ma a quanto pare non è riuscito a trasmettere ai propri eredi la passione per il seno. Da quando è morto, nel 2010, la casa editrice ha perso colpi. Segni "meno" sempre più evidenti hanno costretto a ridimensionare la rivista, prima, e a chiuderla, poi. Penthouse chiude i battenti ed entra nella storia dell'editoria: lascia un vuoto incolmabile tra i fan che proprio non riusciranno a tradire la loro rivista patinata con un glaciale video online.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ectosilver

    21 Settembre 2013 - 11:11

    ASPETTI CHE PARCHEGGIO LA BICI ! GRAZIE!

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    19 Settembre 2013 - 15:03

    azzeccato in pieno il messaggio 10 e lode.

    Report

    Rispondi

  • Zawol

    19 Settembre 2013 - 12:12

    mostra la tipica posizione del contribuente italiano nei confronti del Fisco.

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    18 Settembre 2013 - 15:03

    quelle ragazze sembrano delle verginelle prese dal pudore di mostrare le loro grazie.

    Report

    Rispondi

blog