Cerca

Giappone, allarme "canne"

scandalo anche nel Sumo

Giappone, allarme "canne"
Allarme cannabis in Giappone, dove le persone oltre i quindici anni che hanno fatto uso della sostanza proibita sono aumentate di 2,6 volte nel decennio 1995-2005. Negli scorsi mesi il problema della cannabis aveva fatto irruzione a sorpresa anche nel mondo del sumo, la tradizionale lotta giapponese tra pesi massimi, con un vero e proprio “scandalo canne” che ha portato alla radiazione di quattro lottatori - scoperti ad aver fatto uso della sostanza proibita - e alle dimissioni del presidente della federazione nazionale.
Secondo i dati emersi da uno studio del ministero della Sanità, i consumatori di cannabis nel 2005 sono risultati l'1,3% della popolazione con più di 15 anni, contro una quota complessiva dello 0,5% registrata nel 1995. La sostanza, spiega il rapporto, è stata la seconda droga più diffusa nell'arcipelago, superata solo dai solventi organici, usati nel 2005 dall'1,5% della popolazione over 15. Secondo Kiyoshi Wada, direttore del centro ricerche contro la dipendenza da droghe presso il ministero della Sanità, il pericolo è che questi consumatori siano presi dalla tentazione di provare sostanze più forti, e ha rivolto un appello alle autorità competenti affinché siano istituiti appositi centri di cura per la riabilitazione di pazienti allo stadio iniziale della dipendenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog