Cerca

Irlanda, la Chiesa chiede scusa

per gli abusi sessuali su minori

Irlanda, la Chiesa chiede scusa
Dopo lo scandalo del rapporto Ryan, che ha portato alla luce una sterminata serie di abusi su minori avvenuti in istituti cattolici, adesso arrivano le scuse ufficiali della Chiesa cattolica. “Abbiamo vergogna, - scrivono in un comunicato i vescovi irlandesi - siamo umiliati e chiediamo scusa se il nostro popolo si è allontanato così tanto dagli ideali cristiani”. Benedetto XVI ha affermato la necessità che "sia fatta giustizia per tutti". Nel comunicato diffuso ieri sera, nel giorno in cui a Dublino migliaia di persone sono scese per strada per manifestare la loro solidarietà alle vittime, i vescovi scrivono: “Il Rapporto Ryan rappresenta la più recente e inquietante incriminazione di una cultura che è stata prevalente nella Chiesa cattolica in Irlanda, per troppo tempo”. “Crimini odiosi - affermano ancora i vescovi - sono stati perpetrati contro i più innocenti e i più vulnerabili, e sono stati commessi atti vili con effetti duraturi nella vita con il pretesto della missione di Gesù Cristo. Questo rappresenta un grave atto di tradimento della fiducia, che il nostro popolo ha riposto da sempre nella Chiesa. Per questo chiediamo perdono”. “La nostra prima reazione - scrivono i vescovi nel comunicato conclusivo della loro riunione - è di una profonda tristezza per le sofferenze di tanti, provate per così lungo tempo. Vogliamo invitare le vittime ad impegnarsi con noi per vedere come possiamo aiutare coloro che sono stati abusati”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jack1980

    12 Giugno 2009 - 08:08

    Chissenefrega se chiedono scusa?! Ma vadano affa...lo!

    Report

    Rispondi

  • efisiopiras

    11 Giugno 2009 - 19:07

    I preti pedofili non solo in Irlanda ma nel mondo avrebbero bisogno di un pò di legge islamica : LAPIDAZIONE

    Report

    Rispondi

blog