Cerca

Teste di Nobel

Autogol Nobel per la Pace
Non lo danno a Malala
e i talebani festeggiano

L'Accademia scandinava premia l'associazione contro le armi chimiche e non la ragazzina ferita perchè andava a scuola. Così vincono gli integralisti

Autogol Nobel per la Pace
Non lo danno a Malala
e i talebani festeggiano

I talebani pakistani si complimentano per l'assegnazione del premio Nobel per la Pace all'Opac (Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche). Il comitato norvegese per il Nobel, che s'è beccato diverse critiche per una scelta che sembra dettata più da ragioni di opportunità politica che altro, trova inaspettata solidarietà nell'organizzazione Tehreek-e-Taliban Pakistan. Insomma, i sostenitori della shari'a, della lettura integralista del Corano, cugini dei tanto temuti talebani afghani (quelli di Osama Bin Laden, per essere chiari) si schierano pubblicamente a favore della scelta del Nobel. Da altri contestata, invece, perché suona quanto meno strano che il prestigioso premio venga assegnato all'Opac proprio ora che in Siria (dove l'organizzazione è impegnata) si è appena fatto grande ricorso alle armi chimiche. Cioè un Nobel alle intenzioni, che anticipa un effettivo successo sul campo dei vincitori.

Questioni strategiche - Ma anche nell'inaspettato entusiasmo dei talebani ci sono ragioni politiche. Candidata al Nobel era Malala Yousafzai, adolescente pakistana sopravvissuta nell'autunno del 2012 ad un attentato ordito dai jihadisti del suo Paese. La soddisfazione del movimento Tehreek-e-Taliban Pakistan, espressa dal portavoce Shahidullah Shahid, viene proprio dall'esclusione della giovane Malala. "Non ha fatto niente per meritarlo - dice il portavoce -. Questo premio dovrebbe essere dato a un vero musulmano che lotta per l'Islam e Malala è contro l'Islam, è laica".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brontolo1

    12 Ottobre 2013 - 19:07

    arrogante con gli europei mediterranei,timorosa e servile coi murzulmani!

    Report

    Rispondi

  • anco marzio

    12 Ottobre 2013 - 09:09

    come questo nobel è stato asegnato senza senso logico ditemi l'agenzia che cacchio ha fatto per meritarselo dato che sono state le nazioni mondiali a costringere la Siria a questo passo, forse è vero che il Talebani compreso tutto il terrorismo mondiale fa comodo a tutti.......

    Report

    Rispondi

  • chimangio

    12 Ottobre 2013 - 08:08

    E' solo l'occasione per ribadire l'imbecillità dei membri della commissione svedese. Perfetti ed incapaci burocrati. Come se fosse merito dell'agenzia di bonifica il reperimento e la distruzione di qualche (quello che Assad vorrà far trovare) deposito di armi chimiche. Continuiamo ad assistere al teatrino dell'imbecillità!

    Report

    Rispondi

  • Chry

    11 Ottobre 2013 - 22:10

    Nobel avrebbe certamente apprezzato di insignire l'onorificenza a chi si impegna per la pace, e disprezzato persone ridicole come te.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog