Cerca

esteri

Russiagate, incriminazioni e intrighi

24 Febbraio 2018

0
Russiagate, incriminazioni e intrighi

Washington, 24 feb. (AdnKronos) - L'ex manager della campagna elettorale di Trump, Paul Manafort, avrebbe segretamente pagato ex politici europei per fare pressione sul governo pro Russia dell'ex presidente ucraino Viktor Yanukovych. E' quanto emerge, riportano i media americani, dalle nuove accuse presentate dal procuratore speciale per il Russiagate, Robert Mueller.

Secondo la nuova incriminazione, Manafort avrebbe versato oltre 2 milioni di euro (2,5 milioni di dollari) al cosiddetto Hapsburg Group per "assumere posizioni a favore dell’Ucraina" dal 2012 al 2013. Il presunto gruppo era gestito da un ex cancelliere europeo, di cui non è stato fatto il nome.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media