Cerca

Splatter a stelle e strisce

Usa, madre brucia genitali e capezzoli al figlio

Orrore negli Stati Uniti. Il ragazzo la denuncia: la donna condannata a 30 anni

Usa, madre brucia genitali e capezzoli al figlio

Siamo a Boston, negli Usa, e a Christine Gelineau vengono dati 30 anni di carcere. Il reato? Aver reiterato per anni violenze sul figlio 19enne, bruciando con un accendino i suoi genitali e i capezzoli. La madre mostro costringeva il figlio al silenzio con la minaccia di nuovi abusi, finché il ragazzo ha trovato il coraggio di denunciarla alle autorità. "Cara ex madre, ciò che mi hai fatto è imperdonabile - scrive il giovane in una lettera, leggendola poi in aula durante la sentenza "Mi hai picchiato, tenuto alla fame, quasi evirato, e hai tentato di uccidermi. Ora so che sei una criminale e che mi volevi morto per tornare alla tua vecchia vita. Con me hai chiuso, spero che tu ti renda conto che hai perso tutto ciò che avevi". La donna ha ammesso durante il processo di aver realmente abusato del figlio, comprese le bruciature su genitali e capezzoli, le quali lasceranno sul corpo del ragazzo danni permanenti. Si è giustificata adducendo la scusa che il figlio la minacciava di voler abusare sessualmente di lei. Ma questo non ha convinto i giudici, che le hanno inflitto la massima pena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Devogu

    22 Ottobre 2013 - 18:06

    Ma che dolce creaturina da portare sotto le lenzuola. Le femministe progressiste saranno in giubilo. Fortunatamente non è sempre così.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    22 Ottobre 2013 - 17:05

    avrebbe dovuto confidarsi prima con le forze dell'ordine che lo avrebbero consigliato sul da farsi.

    Report

    Rispondi

blog