Cerca

Morte sicura

Krokodil, l'eroina cannibale che ti scioglie la pelle

Si chiama krokodil e dalla Russia si sta diffondendo in tutto il mondo. La drammatica testimonianza di un dottore: "Vedevo i tendini e le ossa"

Krokodil, l'eroina cannibale che ti scioglie la pelle

Si chiama krokodil, ed è una nuova devastante droga che, dalla Russia, si sta diffondendo in tutto il mondo: dalla Gran Bretagna al Regno Unito. Gli effetti di questa sostanza sono drammatici: i tessuti del corpo, letteralmente, si sciolgono, fino a rendere visibili e muscoli e i tendini. La pelle si riempie di bruciature, ascessi e cancrene.

Eroina cannibale - Il Krokodil - in passato commercializzato in Svizzera come farmaco - viene considerata la più pericolosa droga al mondo. Gli esperti la definiscono una sorta di "eroina cannibale". La nuova sostanza è una sintesi della codeina attraverso l'uso di sostanze tossiche, quali benzina, diluenti per vernici, oli utilizzati in campo industriale e alcol. Le conseguenze, come potete vedere nelle impressionanti immagini, sono devastanti.

 

I devastanti effetti del krokodil
Guarda le foto nella gallery

 

Il nome - La pelle di chi usa il krokodil, da qui il nome diviene squamosa come quella di un coccodrillo. La diffusione della sostanza è favorita dal suo basso costo: un servizio de Le Iene  ha mostrato come in Russia la droga sia disponibile a soli 12 euro a dose, rispetto ai circa 50 necessari per una dose di eroina.

La testimonianza - Interpellato dall'Huffington Post britannico, il dottor Allan Harris, specialista nel trattamento di tossicodipendenti, conferma la pericolosità del krokodil. "Ho già trattato un caso e sono sicuro che nei prossimi anni ne vedrò di più - dichiara l'esperto -. L'uso della sostanza può condurre alla morte". Quindi aggiunge dei particolari: "C'era una voragine sul braccio della persona che ho curato, si potevano vedere i tendini e le ossa in movimento. Non era più in grado di usare l'arto. I muscoli non sono cresciuti perché completamente incancreniti. E' morto quest'anno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog