Cerca

Il disastro

San Giuda, la tempesta terrorizza l'Europa: 13 le vittime

Vittime, circa 650mila case senza elettricità, voli cancellati, alberi sradicati: il bilancio del peggior ciclone degli ultimi anni

Tempesta San Giuda

Tempesta San Giuda

Una tempesta che sta mettendo in ginocchio l'Europa. Sale a tredici infatti il numero delle vittime di San Giuda, come l'hanno ribattezzato i media locali, nel nome del Santo patrono delle cause perse ricordato nel Regno Unito proprio ieri, 28 ottobre, uno dei cicloni peggiori degli ultimi anni. La tempesta ha colpito le regioni del nord Europa: Francia settentrionale, Regno Unito, Danimarca, Olanda e Germania. Circa 650mila le abitazioni rimaste senza energia elettrica e centinaia gli alberi abbattuti dal vento che soffia a raffiche di 160 km/h. Sospesi i voli in partenza dall'aeroporto di Heathrow, a Londra, e bloccato il traffico su alcune tratte ferroviarie a rischio. 

A detta degli esperti, la formazione di San Giuda è a dir poco anomala: secondo il Centro meteo britannico, generalmente le tempeste che si formano sull'Atlantico arrivano sulle coste del Regno Unito già in fase di attenuazione. In questo caso, invece, si è verificato un rafforzamento delle condizioni estreme proprio nell'attraversamento del suolo inglese. Domenica 27 ottobre, il primo ministro David Cameron aveva presieduto una riunione tra l'Agenzia per l'ambiente, i meteorologi e i dipartimenti governativi per discutere i piani di emergenza per l'impatto della tempesta. Per quanto riguarda la nostra penisola, a quanto si apprende dal sito MeteoWeb, la tempesta San Giuda toccherà anche l'Italia, ma in modo solo marginale, con l'arrivo della sua coda più meridionale.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog