Cerca

Un simbolo

E' morta "nonna Joy", la più anziana ad aver corso la maratona di New York

Ottantasei anni, era caduta durante la gara, ma non si era voluta fermare: "Voglio morire correndo"

Joy Johnson

Joy Johnson

Un'anziana signora dinamica, atletica e con tanta voglia di vivere. E' morta a 86 anni Joy Johnson, la più anziana ad aver corso, la scorsa domenica, i 42 chilometri della maratona di New York. Dopo neanche ventiquattr'ore dal raggiungimento del traguardo desiderato, si è spenta nel sonno colei che era diventata il simbolo della gara: al 36esimo chilometro era caduta, aveva sbattuto la testa, ma, prontamente soccorsa dai medici che le intimavano di fermarsi, nonna Joy aveva deciso di continuare il suo percorso, completato in 7 ore, 57 minuti e 41 secondi: era la 25esima volta che partecipava alla corsa della Grande Mela. ''Almeno stava correndo, è così che voleva andarsene'', ha affermato la figlia, Diana Boydston. Ed era stata proprio la stessa maratoneta a rivelarlo al Wall Street Journal: "Voglio morire correndo. Questa è la mia meta''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • er sola

    07 Novembre 2013 - 12:12

    Ma il giorno dopo, sono ancora li. Ingiustizia Divina.

    Report

    Rispondi

blog