Cerca

L'eterno secondo

Uk, il principe Carlo va in pensione: ma non ha "lavorato" un solo giorno

E' il più vecchio erede al trono mai esistito, e probabilmente non riuscirà mai a diventare re

Uk, il principe Carlo va in pensione: ma non ha "lavorato" un solo giorno

Il principe Carlo compie 65 anni e diventa il più vecchio erede al trono della monarchia britannica. Un record che lo marchia una volta per tutte come l'eterno secondo, condannato così ad essere ricordato come principe e non come re. L'erede al trono britannico ha infatti l'età giusta per andare in pensione, secondo la legge inglese. Complice la longevità della mamma, Elisabetta II, Carlo probabilmente non riuscirà mai ad impugnare lo scettro. Sul trono dall'età di 25 anni, la regina è ancora una donna forte e determinata, capace di guidare il paese. D'altronde, Elisabetta ha davanti a sé un esempio di tutto rispetto: la precedente sovrana,  Elizabeth Bowes-Lyon, scomparve a 101 anni. 

La pensione - Il principe, che vede diminuire costantemente le possibilità di sedere un giorno sul trono del regno, sta iniziando - almeno così la pensa la stampa inglese - a vedersi assegnate alcune funzioni proprie della Corona. Carlo sostituirà la madre domani nell'incontro tra i capi di Stato e governo del Commonwealth. “Un pensionato che attende ancora il lavoro”, così titola oggi il Guardian per i 65 anni del principe Carlo: il futuro Re ha infatti diritto a circa 440 sterline al mese, grazie ai contributi versati dopo il suo servizio nella Royal Navy. Ma già da ieri i funzionari di Buckingham Palace hanno annunciato l’intenzione di Carlo di devolvere  la propria pensione a un ente di beneficenza che aiuta le persone anziane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • itas50

    15 Novembre 2013 - 15:03

    quando penso che ha lavorato più di alcuni nostri politici !!

    Report

    Rispondi

blog