Cerca

Iraq, allarme serpenti:

in massa contro gli uomini

Iraq, allarme serpenti:
Sciami di serpenti hanno iniziato ad attaccare il bestiame e gli uomini nel sud dell’Iraq. Il motivo dell’improvvisa aggressività dei rettili sarebbe la secca dei fiumi Tigri e Eufrate che gli ha sottratto il loro habitat naturale. Un dottore della zona ha riferito che sono già morte sei persone e tredici sono state avvelenate dal morso dei serpenti. “La gente è terrorizzata  sta scappando dalle proprie case” racconta Jabar Mustafa, che lavora in un ospedale della provincia meridionale di Dhi Qar. In buona parte la colpa del prosciugamento dei due fiumi è da attribuire alle dighe che Turchia, cinque, e Siria, due, hanno costruito negli anni sul percorso dei due corsi d’acqua e dei loro affluenti.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    15 Giugno 2009 - 14:02

    grande mrjeckyll!

    Report

    Rispondi

  • mrjeckyll

    15 Giugno 2009 - 10:10

    se succedesse qui Italia, con i veleni che stanno girando, resterebbero stecchiti i serpenti ...

    Report

    Rispondi

blog