Cerca

Atterraggio distratto

Stati Uniti, il pilota sbaglia aeroporto e ora il Boeing è intrappolato nello scalo troppo piccolo

La pista è troppo piccola perché il cargo possa decollare di nuovo. Il velivolo doveva atterrare nella base militare 15 km più in là

Stati Uniti, il pilota sbaglia aeroporto e ora il Boeing è intrappolato nello scalo troppo piccolo

Il pilota atterra col suo aereo nello scalo sbagliato, mancando l'aeroporto militare dove era diretto e finendo su una pista di provincia. E il suo Boeing, troppo grosso per poter ridecollare, è ora "intrappolato" nello scalo. E' successo nella notte di mercoledì negli Stati Uniti, dove un aereo Boeing Dreamlifter diretto verso la McConnell Air Force Base in Kansas, è atterrato 15 chilometri più in là, al Jabara Airport di Wichita. Cosa abbia portato il pilota di questo grosso cargo (71,68 metri di lunghezza per 66,44 di apertura alare, 364 tonnellate di peso a carico massimo) a sbagliare non è noto. Pare un umanissimo errore nel calcolo della rotta. Di certo c'è che trovare una soluzione a questo errore non è facile: il velivolo (modello 747-400 modificato, un tipo di Boeing di cui sono in circolazione solo 4 esemplari) ha bisogno di 2,8 chilometri di pista per decollare, mentre lo scalo di Wichita è lungo 1,9. E ora? "Stiamo cercando una soluzione", dice uno scarno comunicato. Secondo alcuni esperti, l'unica pista percorribile consiste nello smontare l'aereo e alleggerirlo il più possibile, fino a quando sarà abbastanza agile per poter ripartire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog