Cerca

Il caso

Islanda, uomo ucciso dalla polizia: è la prima volta

Sparatoria: barricato in casa, ferisce due poliziotti

Islanda, uomo ucciso dalla polizia: è la prima volta

Episodio senza precedenti in Islanda dove il tasso di criminalità  è uno dei più bassi al mondo : per la prima volta una persona è rimasta uccisa nel corso di un’operazione della polizia. La vittima ha cominciato a sparare nella sua abitazione, nella parte est della capitale Reykjavik. Gli agenti islandesi in un primo momento hanno cercato di mettersi in contatto con il 59enne per riportarlo alla ragione, ma invano hanno poi lanciato gas lacrimegeni nell'abitazione nel tentativo di indurlo a desistere. Così la polizia ha fatto irruzione in casa ferendolo gravemente. Durante la sparatoria, l'uomo di cui non è stata resa nota l'identità,  ha sparato contro gli agenti ferendone uno al volto e l'altro alla mano. L'uomo è morto dopo poco in ospedale. È un episodio "senza precedenti", ha detto il capo della polizia Haraldur Johannessen, che ha subito espresso "rammarico" per l'incidente ed ha fatto le sue condoglianze alla famiglia dell'uomo. Un’inchiesta è in corso per chiarire le dinamiche  dell’incidente.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog