Cerca

La fine di un leader

Sud Africa, è morto Nelson Mandela

Nelson Mandela

Madiba non c'è più. Nelson Mandela è morto a 95 anni. Il presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, ha annunciato giovedì sera in un commosso discorso televisivo alla nazione la scomparsa del suo predecessore, eroe della lotta all’apartheid nel Paese. Zuma ha ordinato il lutto nazionale. "Voglio ricordare con semplici parole la sua umiltà, la sua grande umanità per la quale il mondo intero avrà grande gratitudine per sempre". Così il presidente sudafricano, Jacob Zuma, nel ricordare Nelson Mandela. Nel suo annuncio Zuma si è rivolto ripetutamente a Mandela usando il soprannome Madiba. Dopo una lunga malattia, una vita da romanzo tra rivoluzioni e carcere, scompare così l'eroe della lotta all'apartheid, il simbolo assoluto del Sud Africa.


La camera ardente - Il corpo di Nelson Mandela è stato prelevato dalla sua abitazione per essere trasferito in un ospedale militare a Pretoria. Tra qualche giorno, secondo quanto anticipato dall’agenzia sudafricana Sapa che cita fonti del governo, è prevista una cerimonia commemorativa pubblica in uno stadio a  Johannesburg. Il feretro verrà poi esposto nella camera ardente a Pretoria per alcuni giorni e la prossima settimana, probabilmente venerdì o sabato verrà trasferito a Qunu per i funerali di stato e la sepoltura.


Obama - Balli, canti, lacrime: a Johannesburg la folla è scesa in strada e si è riunita davanti alla casa di Nelson Mandela per rendere ancora una volta omaggio all’eroe della lotta contro l’apartheid, il padre della nazione sudafricana. E dopo l’annuncio della scomparsa di Madiba, dato in diretta televisiva dal presidente sudafricano Jacob Zuma, si sono moltiplicati i messaggi di cordoglio e i tributi dai leader di tutto il mondo. "Uno degli uomini più influenti, valorosi e profondamente buoni", lo ha definito il presidente americano Barack Obama, per il quale "Mandela appartiene alla storia". Nel suo omaggio al primo presidente nero del Sudafrica Obama ha ricordato quanto sia stato   personalmente influenzato dal suo esempio. 

 

Il cordoglio - Obama ha chiamato il presidente sudafricano Jacob Zuma per estendere le proprie condoglianze: "La forte e storica partnership tra Stati Uniti e Sudafrica continuerà a trarre forza dall’eredità lasciata da Mandela, mentre continueremo a lavorare assieme per promuovere uguaglianza, riconciliazione e dignità umana e costruire un mondo più giusto e prospero". "Mandela ha cambiato il corso della storia per la sua gente, il suo paese, il continente ed il mondo", ha dichiarato il presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso. E per il presidente del Consiglio Europeo, Herman Van Rompuy, il simbolo della lotta contro l’apartheid è stato "una delle massime figure politiche del nostro tempo".

Dalai Lama - In una lettera di condoglianze alla famiglia di Madiba, il Dalai Lama ha reso omaggio ad "un grande leader" la cui "determinazione ha svolto un ruolo chiave nel garantire pace e riconciliazione" in Sudafrica ma anche al caro amico che sperava di poter incontrare ancora una volta e per il quale nutriva grande ammirazione e rispetto."E' stato un uomo di coraggio, principi, integrità, un grande essere umano, qualcuno del quale possiamo veramente dirre: ha vissuto una vita ricca di significato".

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Tobyyy

    07 Dicembre 2013 - 01:01

    Beh compagno, non vorrai confondere la seta con il cotone...! E non credo che il Cavaliere Berlusconi sia un incapace.....! Dimmi, cosa hai realizzato tu più di lui ? A quante famiglie dai da mangiare così come fa Berlusconi ? Quanti posti di lavoro offri ai disoccupati così come ha fatto il Cavaliere....? Ma stai zitto parassita comunista e cercati un onesto lavoro anziché rompere i coglioni alla gente perbene....!

    Report

    Rispondi

  • brutus

    06 Dicembre 2013 - 21:09

    Coraggio ragazzi, con degli pseudonimi di tal calibro siete sulla buona strada (per l'ospizio). Forse se provaste a leggere la storia invece dei bollettini della Pravda, sareste più simpatici. Comunque, non vi scoraggiate, ci fate ridere anche così. Attenti a non cadere dal rametto mentre vi spulciate.

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    06 Dicembre 2013 - 20:08

    Cosa sarà mai sfottere il portasfiga di Arcore! Sarà mica più offensivo di quello che dicono i tuoi alleati da vent'anni. Si parte dal consigliere che parla di Mandela con "Finalmente è morta la bestia di sangue bianco" per arrivare ai dirigenti autori di porcate elettorali di cui ora vi lamentate che chiama quelli di colore oranghi. Ma vatti a fare un giro...

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    06 Dicembre 2013 - 16:04

    ma tu ti ricordi cosa siete riusciti a scrivere contro la Montalcini alla sua morte? senza contare che il tuo eroe, il delinquente INCAPACE da Harcore si è paragonato sia a Mandela che agli ebrei perseguitati dai NaziFascisti... solo per fare due esempi... IPOCRITA!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog