Cerca

Scappatelle presidenziali

Francia, Valérie Trierweiler disposta a perdonare Hollande, ma rimane in clinica

Francia, Valérie Trierweiler disposta a perdonare Hollande, ma rimane in clinica

La stampa francese dice che, ancora ricoverata in una clinica parigina, la premier dame sia pronta a perdonare il compagno fedifrago. E pensare che il nomignolo di Valérie Trierweiler (cognome da signorina: Massonneau) era rottweiler, come il cane da guardia. Discendente di una famiglia di banchieri, giornalista politica, 48 anni,  Valérie è la partner del presidente francese François Hollande. A stroncare il suo profilo da donna combattiva è lo scandalo in cui è scivolato il "fiancé", paparazzato mentre incontra in un'alcova l'attrice Julie Gayet. Valérie non ha retto alla rivelazione del di Hollande (che, venuto a sapere dello scoop di un giornale scandalistico, le ha confessato di avere una relazione adulterina da almeno un anno) e ai riflettori che, irrimediabilmente, le si sono accesi addosso. Nel giro di 48 ore è passata dal ruolo di premiere dame a quello di donna tradita più famosa del momento. Le ricostruzioni giornalistiche parlano di improvvisi malesseri, depressioni e stanchezza: Valérie è finita ricoverata e la sua degenza si protrae giusto il tempo per rimanere in clinica mentre Hollande ha già fissato una conferenza stampa in cui avrebbe dovuto parlare delle politiche del governo, ma parlerà dei suoi sex affair. Il rottweiler, però, è disposta a perdonare: per salvaguardare il posto all'Eliseo, questo e altro.

Chi la fa l'aspetti - Eppure non deve essere rimasta del tutto stupita, Valérie, della inaffidabilità amorosa di François. Quando lo ha conosciuto, nel 1992, aveva messo su con Ségolene Royal, ex ministro e leader del partito Socialista francese. La Trierweiler entrò prima in contatto con la donna, intervistata ancora in ospedale dopo aver dato alla luce l'ultimo dei quattro figli avuti con Hollande, divenendo poi amica della coppia. La relazione tra Valérie e l'attuale presidente francese è iniziata nel 2004 e andata in maniera clandestina fino al 2007, quando François ha mollato Ségolene e portato alla luce del sole l'amore per Valérie. Che nel frattempo si era sposata non una, ma due volte. Insomma: chi la fa, l'aspetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frankie stein

    14 Gennaio 2014 - 17:05

    Eccome ciannuzzo se noto la differenza...Rifletti, grand segaieur: la tipa rifilo' al tabloid una letterozza richiedente 'pubbliche'(sai lo scuorno...) scuse che il barboncino al guinzaglio esaudi' nello stesso pomeriggio; ma ricordo sopratutto, tutti ricordano, la solenne richiesta di separazione, accolta con sentenza tre anni appresso, corredata di tachicardiaco megassegno mensile. Vedi ciannino, a te resta impresso l'inizio, a me la degna, esemplare conclusione. Punti di vista. Probabilmente la 'cornuta'(quanti anni ti porti appresso: parli come un ottuagenario siculo) regolera' la faccenda con Hollande in privato, anche per eludere (e deludere)i minkioncelli che si sentivano confortati dalle affrettate planimetrie di Libero. Quanto a me, tocca ripeterti che il tradimento resta fatto privato fintanto che non rasenti lo squallore, allorche' diviene pubblico. Vedi cojon quanto ti possa convenire portarmi a riflettere, se poi puntualmente riesco ad infilarti un piranha nelle culottes.

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    14 Gennaio 2014 - 17:05

    E queste sarebbero le dame francesi? Nemmeno le olgettine sono così spregiudicate!!! Comunque madame ha raccolto quel che ha seminato e se adesso abbassa la testa per stare all'Eliseo rammenti che il mandato ha una scadenza... la sua faccia tosta no. Quanto a Hollande, lui come presidente può fare quel che vuole ma moralmente é spacciato. Non si tratta di impicciarsi dei fatti suoi ma poiché lui é così' sgangherato da farsi beccare, oltre alla scarsa prudenza dimostra la sua cialtroneria di traditore e la fiducia é materia molto deteriorabile che si estende dalla vita privata alle promesse politiche. Lo sanno i presidenti americani, lo sa il Cav. e lo sanno le Casate regnanti... la faccia si perde una volta sola!!!

    Report

    Rispondi

  • mauririo

    14 Gennaio 2014 - 13:01

    la giovanotta e' una vera french fart.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    14 Gennaio 2014 - 13:01

    Non noti la differenza cazzone?La cornuta non ha telefonato al Cacciari d'oltralpe per organizzare una letterina da mandare a Repubica.Possibile che sei così coglione?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog