Cerca

Lo scandalo francese

Hollande, il direttore di LePoint: "Non è mica il bunga bunga"

Nicole Minetti e Julie Gayet

I soliti cugini francesi. Quelli che se lo fanno loro "così fan tutti" ma poi sono pronti a storcere il naso, puntare il dito, arrotare la erre , alzare il naso all'insù, guardarci dall'alto della loro Tour Eiffel e dire: "Non è mica il bunga bunga...". Ci siamo. Accade che il presidente della Repubblica viene scoperto dal settimanale Closer (della Mondadori) mentre in scooter corre verso la sua amante, l'attrice Julie Gayet e trascorre qualche ora in un appartamento che, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe di proprietà di un uomo legato alla criminalità corsa.  Intrervistato da Lettera43.it, il direttore del magazine LePoint Sébastien Le Fol dice che adesso, dopo il tradimento Hollande è diventato un presidente normale. "I leader francesi hanno sempre avuto affari di cuore, amanti, relazioni segrete. All'Eliseo è sempre stato così. A dicembre, pensi, abbiamo fatto un numero speciale dedicato alle favorite di re e imperatori, da Madame de Pompadour amante di Luigi XV fino ai giorni nostri". 

Le distanze dal Cav - Quando il giornalista gli fa notare che nel caso di Silvio Berlusconi, si diceva che la questione non fosse un affare privato perché il presidente poteva essere ricattato lui risponde: "Non c'entra nulla, l'affaire di Hollande non è mica il bunga bunga". Non  si chiama bunga bunga ma Francois Hollande ha usato uomini della scorta, ha inciso sulla spesa pubblica per soddisfare i suoi desideri, Silvio Berlusconi invece invitava a casa sua, ad Arcore, le fanciulle. Oggi, martedì' 14 gennaio il presidente francese deve dare delle risposte ai francesi. Cosa dirà? Come uscità dell'empasse, dirà che la ragione del cuore prevale sempre su quella di Stato?  Ai francesi basterà questo per perdonarlo? Tout c'est possible, tutto è possibile!

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frankie stein

    14 Gennaio 2014 - 18:06

    Recita Libero, tradotto : Hollande usava gli uomini della scorta, fattisi scooter, per trascinare tutte le sosia clonate di Yulie Gayet, mentre Silvio invitava le 'fanciulle' che, ritroselle ed incerte, si arrischiavano sui mezzi Atac, cosi' che-nessuno-le-annotava-sull-erario. Il direttore francese risponde a Libero, ma assai meglio ad un caso umano, tale Aresfin@, che crede ai 'biscottini inzuppati', alle 'seghe sui giornali'(quanti anni gli restano?) e cerca di rileggere le patetiche, blindatissime feste a finale obbligato organizzate, solo dopo la separazione, dall'abbandonato Silvio, in chiave di veglioni pubblici. Scopatine di nascosto le nostre, dice? Perche' mai, se lo ramazziamo dritto nella discarica pubblica!

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    14 Gennaio 2014 - 16:04

    Questo pennuto ha una ex moglie tradita in carriera, una convivente che ha tradito ed un'amante ex di un malavitoso che vive ancora nel suo appartamento, la va a trovare eludendo la sicurezza come un ragazzino in moto e pretende che la privacy lo DEBBA coprire??? Un vero babbeo e la Mondadori (leggi Berlusconi)ha realizzato un vero Machiavelli scoop. Ha pareggiato i sorrisetti di Sarcozy e la spocchia del tacchino Hollande, la stampa francese può fare ciò che crede, ormai il problema é mondiale!!! Chi di penna ferisce ....

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    14 Gennaio 2014 - 14:02

    Povero galletto spennato, quasi un cappone, che si nasconde e va a inzuppare il biscottino come fosse un ladruncolo che si intrufola nell'ombra nel portone di un palazzo. Buffone! Questa è la moralità e la superbia dei kompagni, anche dei nostrani, che vedono in Hollande un degno rappresentante della sinistra europea. Si vergognano delle proprie azioni, fanno le scopatine di nascosto. Almeno Silvio ha sempre fatto delle mega feste piene di musica ed altro, invitando apertamente tante belle fanciulle, senza mai vergognarsi, anzi sollevando l'invidia repressa dei kompagni, che, forse nell'ombra, si sono sempre masturbati, sia fisicamente che mentalmente. Segaioli!

    Report

    Rispondi

  • giovannick

    14 Gennaio 2014 - 14:02

    Parbleau! Che cas es votre bunga bunga? Trombadores tra primates? Nous volevan solamen trombar, comprì asinò? Hollande il es plus gran trombador de l'histoire de la Republique Francaise! Gnurant. No capì un cas de gnent!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog