Cerca

Stelle e strisce

Oklahoma, seconda condanna a morte eseguita con farmaci per animali

L'Europa blocca le vendite di medicinali utilizzati per eseguire la pena capitale. E così, ad Oklahoma City, le autorità si arrangiano...

Oklahoma, seconda condanna a morte eseguita con farmaci per animali

Le aziende farmaceutiche europee hanno bloccato la fornitura dei farmaci utilizzati nelle esecuzioni capitali negli Stati Uniti, ma la pena di morte non si ferma davanti a nulla, almeno ad Oklahoma City. I detenuti condannati a morte vengono uccisi con barbiturici utilizzati per l'eutanasia degli animali. Da quando scarseggiano le sostanze utilizzate per le pene capitali, le autorità a stelle e strisce si sono affidati a cocktail di sostanze narcotiche e ipnotiche usate sugli animali. Così Kenneth Hogan, 52 anni, di cui 27 nel braccio della morte per un'accusa di omicidio nel 1988, è stato giustiziato con un'iniezione di pentobarbital, un anestetico usato in campo veterinario. "Sono colpevole - ha detto Hogan prima di morire - e mi assumo la piena responsabilità delle mie azioni. Mi sento un sapore chimico in bocca, vado, vado...". Lo stesso farmaco - non approvato a livello federale - era già stato utilizzato il 9 gennaio scorso per un'altra esecuzione, quella di Lee Wilson. "Sento tutto il corpo bruciare", aveva detto mentre l'iniezione iniziava a fare effetto.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sparviero

    25 Gennaio 2014 - 17:05

    Ammazzali in un modo o in un altro sempre ammazzati sono. Stricnina, cianuro, gas, impiccagione, ghigliottina, garrota, iniezioni letali, sbranati da cani affamati. Di cosa vogliamo scandalizzarci. Possiamo solo scandalizzarci che nel 2014 esista ancora la pena di morte.

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    25 Gennaio 2014 - 10:10

    La pena di morte è la pratica più terribile e blasfema che l'uomo abbia mai inventato. Gli Usa non saranno mai un paese civile, diverso dall' Iran o dall'Afghanistan, finchè non la aboliranno una volta per tutte. Fino ad allora l'America per me non sarà un paese civile.

    Report

    Rispondi

blog