Cerca

Scandalo a scuola

Kaitlin Pearson, la modella a luci rosse torna fare l'insegnante di sostegno

Dopo gli scatti hot era stata sospesa dal servizio. Ora è stata riabilitata e torna a insegnare. Divampa la protesta: "Che esempio è per i bambini?"

Kaitlin Pearson, la modella a luci rosse torna fare l'insegnante di sostegno
Vi ricordate ancora della vostra maestra? Provate a ripescare la sua immagine dai vostri ricordi e poi guardate le foto di Kaitlin Pearson. Questa formosa signorina in topless, appena 23enne, di lavoro fa l'insegnante. Questi scatti decisamente osé, però, le sono costati il posto di lavoro. Qualcuno, infatti, ha scovato le compromettenti foto sul web e ha pensato bene di recapitarle al suo istituto, la South Street Elementary School di Fitchburg, nel Massachusetts. L'espulsione è sata immediata. I genitori, soddisfatti per l'azione moralizzatrice, hanno tirato un respiro di sollievo: con la docente peccaminosa fuori gioco, l'ingenuità dei loro figli poteva continuarea a essere preservata. 
Il dietrofront - Lei ha provato a difendersi: "Sono nudi artistici, non cè volgarità". Il preside, insensibile alla questione artistica, non ha sentito ragioni e l'ha cacciata dall'istituto. Poi, colpo di scena. A sorpresa, è arrivata la riammissione al servizio: "Siamo fiduciosi che s'impegnerà  con i suoi studenti, come sempre". Cosa avrà fatto cambiare idea alla commissione scolastica? Se lo chiedono soprattutto le mamme e i papà degli alunni che gridano allo scandalo: "Non riusciamo a capire come questa ragazza possa essere di esempio ai suoi bambini". Polemiche a parte, Kaitlin si prepara a tornare in cattedra: che look sfoggerà per il suo primo giorno di lavoro?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • puzzailsignorvincenzo

    31 Gennaio 2014 - 11:11

    Beati quei ragazzini, magari avere una maestra così bona che si spoglia pure!

    Report

    Rispondi

  • Argonauta

    31 Gennaio 2014 - 08:08

    Giusto il reintegro, nella scuola con il più alto tasso di abbandoni e analfabetismo di ritorno,una assenza totale di educazione civica e sessuale sono necessarie mentalità aperte che con le loro esperienze possono intrigare i giovani allo studio, alla cultura non si devono porre confini, limiti,differenziazioni, discriminazioni partigianerie, xenofobie.

    Report

    Rispondi

  • Argonauta

    31 Gennaio 2014 - 07:07

    Giusto il reintegro, nella scuola con il più alto tasso di abbandoni e analfabetismo di ritorno,una assenza totale di educazione civica e sessuale sono necessarie mentalità aperte che con le loro esperienze possono intrigare i giovani allo studio, alla cultura non si devono porre confini, limiti,differenziazioni, discriminazioni partigianerie, xenofobie.

    Report

    Rispondi

  • guifra35

    30 Gennaio 2014 - 15:03

    Sicuramente il preside ha riammesso in servizio l'insegnante esibizionista dopo aver saputo della proposta di Scalfarotto sull'indispensabilità di istituire lezioni di omosessualità sin dalle elementari ritenendo, in confronto, il gesto della maestra un atteggiamento quasi monastico.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog