Cerca

La novità

Sudafrica, il partito dei bianchi candida un attivista di colore alle presidenziali

Il prossimo aprile i sudafricani dovranno eleggere la nuova Assemblea nazionale, che a sua volta nominerà il nuovo presidente. La Democratic Alliance su una candidata di colore

Sudafrica, il partito dei bianchi candida un attivista di colore alle presidenziali

Che il 2014 sia l'anno del cambiamento per il Sudafrica era fuori discussione. La morte di Nelson Mandela, anche se negli ultimi anni non più in attività politica, ha lasciato un vuoto incolmabile per la popolazione. Il 2014 non sarà solo l'anno del ventesimo anniversario della fine dell’apartheid, ma anche l'anno in cui i sudafricani dovranno eleggere la nuova Assemblea nazionale, la camera bassa del parlamento, che a sua volta nominerà il nuovo presidente. Sarà l'eredità lasciata da Mandela e il venttennale della fine dell'apartheid, ma anche la Democratic Alliance, partito sostenuto pricipalmente dai bianchi, ha presentato la candidatura di una donna di colore.

La candidatura -  Martedì 28 gennaio il principale partito di opposizione, la Democratic Alliance (DA) - in perenne contrasto con l’African National Congress, partito al potere guidato da Jacob Zuma, attuale Presidente della Repubblica - ha scelto di sostenere alle presidenziali Mamphela Ramphele, l'attivista di colore anti-apartheid. A dichiararlo è stata la leader bianca Helen Zille a capo della Democratic Alliance, partito spesso etichettato come il ‘partito dei bianchi’ per via del suo elettorato. La candidatura è il risultato dell'accordo tra la Democratic Alliance e Agang, il nuovo partito fondato lo scorso giugno dalla Ramphele. 

Il motivo della scleta - "Partito dei bianchi", un etichetta troppo stretta per un partito liberale. La candidatura di Ramphele, prima candidata nera del partito, ha il retrogusto di un escamotage per liberarsi della nomea di schieramento di riferimento dei bianchi del Sudafrica. 

Chi è  Mamphela Ramphele - Nata nel 1947, Mamphela Aletta Ramphele è una delle figure di spicco della lotta apartheid. Compagna di una vita di Steve Biko, attivista sudafricano e fondatore del movimento Black Consciousness Movement, Mamphela vanta un curriculum degno di un leader. E' n medico, un professore universitario, una donna d’affari. Ha maturato esperienze istituzionali come vicerettore all’Università di Cape Town e di Managing Director alla Banca Mondiale.

La speranza - Mamphela Ramphele potrebbe essere il volto giusto per togliere il potere al African Democratic Alliance, rimasto ininterrottamente al governo del paese dalla caduta del regime dell'apartheid. Con un tasso di disoccupazione al 25% e un partito al potere duramente criticato su vari fronti, la Democratic Alliance potrebbe giocarsi la partita elettorale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog