Cerca

Somalia, gli insorti islamici

danno l'ultimatum al governo

Somalia, gli insorti islamici
 “Gli uomini del governo hanno cinque giorni di tempo per abbandonare le armi e sciogliere questo esecutivo fantoccio”. È con queste parole che l'emiro dei Giovani Mujahidin somali, Mukhtar Abdel Rahman Abu Zubeyr, ha lanciato un ultimatum al governo transitorio somalo guidato dal presidente Ahmad Sharif. “Se entro questo breve arco di tempo non abbandoneranno le armi - ha affermato il leader islamico secondo quanto riportato dal sito somalo 'Somalia Today' - lanceremo la nostra offensiva finale contro di loro”. Intanto, un ufficiale del contingente di pace africano presente a Mogadiscio a confermato che, nel caso in cui i ribelli non dovessero ritornare sulle loro posizioni alla periferia di Mogadiscio, i suoi uomini parteciperanno ai combattimenti al fianco delle truppe governative. Infine, buone notizie giungono per il governo dalle province centrali della Somalia dove Ahlu Sunna Waljamàa, gruppo islamico legato al presidente Sharif, ha annunciato alla radio somala 'Shabellè di aver assunto il controllo della città di Galkàyo, capoluogo della provincia di Mudug.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog