Cerca

Dopo il golpe in Honduras

scatta l'embargo degli Usa

Dopo il golpe in Honduras
 Nella "questione Honduras" c'è svolta economico-finanziaria. Il governo degli Stati Uniti ha sospeso programmi di assistenza militare per 16,5 milioni di dollari al Paese centroamericano, in seguito al colpo di Stato del 28 giugno portato a dermine da Roberto Micheletti (foto), autonominatosi presidente. A renderlo noto, tramite un comunicato ufficiale, l'ambasciata americana a Tegucigalpa, aggiungendo che sarebbero a rischio anche 180 milioni di aiuti per l'Honduras. Intanto il Nicaragua ha interdetto lo spazio aereo a Micheletti, il rappresentante dei golpisti che in Honduras hanno esiliato il presidente regolarmente eletto Manuel Zelaya. Una richiesta in tal senso era stata inviata a Managua, anche se non se ne conosce il motivo. Lo ha reso noto il direttore dell'aviazione civile dell'Honduras.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog