Cerca

Iran, cade un Tupolev. 168 morti

A bordo la nazionale juniores Judo

Iran, cade un Tupolev. 168 morti

Un aereo passeggeri Tupolev si è schiantato nel nord-ovest dell'Iran. A bordo c'erano 168 persone: 153 passeggeri e 15 membri dell'equipaggio. Un bilancio confermato anche da Reza Jafarzadeh, il portavoce dell'Organizzazione per l'aviazione civile e il capo della polizia. “I cadaveri sono carbonizzati”. C'era anche la nazionale iraniana juniores di Judo, a bordo. La squadra, composta da otto atleti accompagnati da due tecnici, avrebbe dovuto svolgere un periodo di preparazione e competizioni in Armenia. Quello che resta del velivolo “è sparso in tanti piccoli pezzi” nell'area (nella foto). Secondo una prima ipotesi la causa del disastro sarebbe l'incendio di uno dei motori. Il volo della Caspian Airlines stava andando dalla capitale iraniana a Erevan in Armenia.


L'incidente -
L'aereo è precipitato 16 minuti dopo il decollo alle 11.33 di mercoledì mattina, (8.03 ora italiana). Il direttore del servizio d'emergenza della provincia di Qazyn, Hossein Bahzadpour, ha spiegato alla Irna che “l'aereo è completamente distrutto. È molto probabile che non ci siano sopravvissuti”. Gli fa eco il generale Massud Jafari-Nasab, capo della polizia della provincia: “I cadaveri dei passeggeri sono carbonizzati”.

La causa-
L'incendio di un motore sarebbe la causa dell'incidente. Un'ipotesi lanciata anche dall'agenzia di stampa semi-ufficiale Farsi. Citando un funzionario locale, ha scritto che l'aereo aveva avuto un problema tecnico e ha tentato di fare un atterraggio di emergenza. “Sfortunatamente ha preso fuoco in aria e si è schiantato. Diverse piccole parti dell'aereo sono visibili sul terreno”.


La compagnia -
La Caspian Airlines è stata fondata nel 1993 da una joint venture tra la Russia e l'Iran. Pare che gli incidenti siano molto frequenti a causa della poca manutenzione. La compagnia ha sempre accusato gli Stati Uniti di questa situazione, perché le sanzioni impedirebbero il commercio di pezzi di ricambio.

La Caspian non era nella lista nera stilata dall'Unione Europea sugli aerei a rischio, ma comunque non volava nello spazio aereo europeo. La Commissione europea, comunque, invierà una lettera alle autorità iraniane per avere informazioni sullo stato del Tupolev.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    15 Luglio 2009 - 13:01

    Solito vizietto di queste carrette del cielo. Io ho volato tre volte con i Tupolev, il primo m imbarcai a Parigi per L Est a Bucarest, il secondo per la Bulgaria Sofia, il terzo per il Golfo ad Abu Dhabi Arabia, ma a parte gli spinelli con puzza di paciullo, un sacco di bambini, il volo fu tranquillo facendo persino conoscenza di un nobile giornalista traduttore figlio di uno sceicco Arabo che m invitò a soggiornare e tornare quando lo desideravo. Vincenzo Alias Il Contadino Matera.

    Report

    Rispondi

blog