Cerca

Addio a Walter Cronkite

Mito del giornalismo Usa

Addio a Walter Cronkite
È morto questa notte, all’età di 92 anni, Walter Cronkite, il celebre giornalista della Cbs conosciuto dal pubblico americano e non solo che ha fatto la storia della televisione raccontando lo sbarco sulla Luna, l’assassinio del presidente John Kennedy e lo scandalo Watergate.
A dare notizia della sua scomparsa è stata la stessa Cbs, dove Cronkite iniziò a lavorare nel 1950. Tra i primi a ricordare la figura del giornalista è stato il presidente Barack Obama, secondo il quale “Walter è stato sempre più di un semplice anchorman. Era qualcuno in cui potevamo riporre fiducia per farci guidare attraverso le vicende più importanti del momento; una voce di certezza in un mondo incerto”.
La famiglia nelle scorse settimana aveva reso noto che Cronkite soffriva da anni di una malattia cardiovascolare e la tv aveva annunciato recentemente che la sua saluta era peggiorata notevolmente negli ultimi giorni.
Una vita dietro lo schermo - Cronkite per vent'anni informò milioni di statunitensi che si sintonizzavano sul telegiornale più seguito, “Cbs Evening News”, sui fatti del giorno, e raccontò gli eventi della storia, la guerra in Vietnam, l'assassinio di Martin Luther King, le tensioni razziali, le manifestazioni pacifiste nei campus universitari, il caso Watergate, che portò alle dimissioni del presidente Richard Nixon.
Un giorno confessò: “Non mi capacito dell'impatto che ho né del mio successo. Che il mio modo di porgere sia diretto, spesso privo di verve è probabilmente una critica giusta, ma ho costruito la mia reputazione su un giornalismo onesto e diretto. Fare qualunque altra cosa mi suonerebbe finto”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog