Cerca

Ministro spagnolo a Gibilterra

Non succedeva da 3 secoli

Ministro spagnolo a Gibilterra
Per la prima volta dal 1713 un membro del governo spagnolo varcherà domani la frontiera fra la Spagna e la rocca di Gibilterra, preceduto dalle polemiche della vigilia, che hanno rischiato di annullare la storica visita. Il ministro degli Esteri spagnolo, Miguel Angel Moratinos, si recherà nella Rocca per partecipare al terzo incontro del Foro trilaterale di dialogo sul futuro di Gibilterra, assieme al suo collega britannico David Milliband e al primo ministro della colonia britannica, Peter Caruana, informano fonti ministeriali. Ad agitare le acque alla vigilia, l'appello lanciato da Caruana ai proprietari delle imbarcazioni che navigano nelle acque del Pe¤on di disobbedire alle richieste di identificazione avanzate dalla Guardia Civile spagnola, che pattuglia da Algesiras le acque dell'antica colonia spagnola, di cui la Spagna cedette la sovranità all'Inghiterra - ma non quella sulle acque territoriali - col Trattato di Utrecht. La riunione di domani è stata annunciata dopo vari giorni di incertezza, dopo che è stata messa a punto l'agenda della riunione, centrata proprio sulla cooperazione marittima sulle coste e sulla salvaguardia dell'ambiente, minacciato dagli scarichi delle petroliere nella baia di Gibilterra. È questa una delle questioni che maggiormente preoccupano le associazioni ambientaliste e gli abitanti di Gibilterra, che in due referendum celebrati nel 1967 e nel 2998 hanno respinto un accordo fra Londra e Madrid sulla sovranità condivisa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog