Cerca

La Corea sul nucleare:

parliamo solo con gli Usa

La Corea sul nucleare:
 La Corea del Nord respinge ancora una volta il ritorno dei negoziati a Sei sulla denuclearizzazione della penisola, ma apre all'ipotesi di un altro approccio per superare lo stallo diplomatico, in un apparente tentativo di disegnare un dialogo bilaterale con gli Stati Uniti. Nel giorno dell'anniversario dell'armistizio di Panmunjieom (il 27 luglio 1953) che pose fine alla fine guerra di Corea, un portavoce del ministero degli Esteri di Pyongyang, in una nota diffusa dall'agenzia ufficiale Kcna, boccia la proposta del segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, sulla ripresa del dialogo che coinvolge le due Coree, Stati Uniti, Cina, Russia e Giappone, e critica la posizione espressa dai Paesi dell'Asean sullo stesso argomento, definendoli "ciechi" quando propongono di ritornare ai colloqui multilaterali. "Come parte in causa - riferisce la Kcna -, sappiamo cosa si dovrebbe fare per risolvere il problema molto meglio di chiunque altro. C'é una forma specifica di dialogo capace di affrontare l'attuale situazione". La posizione del regime comunista giunge all'indomani della posizione espressa dall'ambasciatore nordcoreano presso le Nazioni Unite, Sin Sun-ho, che ha suggerito un canale diretto tra Pyongyang e Washington: "Noi - ha affermato nel corso di un'intervista - non siamo contro i negoziati sulle questioni di interesse comune".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog