Cerca

Iran, Ahmadinejad presidente

Scontri in piazza a Teheran

Iran, Ahmadinejad presidente
Ahmadinejad può definirsi vincitore delle elezioni in Iran. La guida suprema della rivoluzione iraniana, Ali Khamenei, ha confermato infatti la sua rielezione. Lo rende noto la televisione di stato secondo cui "si è tenuta la cerimonia ufficiale" di investitura in cui Khamenei ha approvato la presidenza di Ahmadinejad. Scontri sono in corso a Teheran fra la polizia e manifestanti che protestano contro l'investitura del presidente. Lo riferiscono blog iraniani, la cui attendibilità non può essere verificata. Secondo alcuni twitter, i messaggi sms pubblicati sul web, gli scontri interessano diverse zone della capitale, fra cui piazza Azadi, nel centro e piazza Vanak, nel nord. Ieri numerosi blogger avevano diffuso appelli alla mobilitazione per oggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allengiuliano

    03 Agosto 2009 - 10:10

    Oggi verrà "incoronato" per la seconda volta quale presidente di un popolo oppresso il pecoraio pazzo! "l'autista/guida suprema" lo incoronerà quale prediletto dal profeta, per quel compito! Poveri iraniani, hanno voluto la "libertà", portandosi a casa Komeini, ora godano del privilegio di essere guidati da quattro turbanti neri che vivono ancora nel medio evo. L'Iran al tempo dello Scià era uno stato che cercava di uscire dal sistema feudale e corrotto, purtroppo il cancro di quella religione ha distrutto quel poco di laicità e modernità che i governanti di allora avevano cercato di portare. La religione, si dice: è l'oppio dei popoli, per l'Iran è una malattia che difficilmente verrà sanata e curata. Se continua così avremo presto altre bare.

    Report

    Rispondi

blog