Cerca

Londra, Apple sotto accusa

"Compra il silenzio dei clienti"

Londra, Apple sotto accusa
Ti rimborso l’iPod andato andato in frantumi solo se non lo racconti in giro: dalla Gran Bretagna arriva un’accusa pesante alla Apple, quello di comprare il silenzio dei clienti nel caso il lettore musicale esploda. È successo a una famiglia di Liverpool, racconta il quotdiano Times, a cui sarebbe stato offerto il rimborso del prodotto a patto che non si facesse mai parola dell'episodio con nessuno.
Ken Stanborough - papà di Ellie, 11 anni, proprietaria del lettore - racconta che il mese scorso l'IPod ha cominciato a fare strani rumori, per poi surriscaldarsi ed esplodere. Ken ha quindi contattato la Apple, chiedendo nulla più di un rimborso per il prezzo dell'IPod, cioè 162 sterline. L'azienda avrebbe risposto con una lettera in cui negava ogni responsabilità, ma offriva un rimborso, con la clausola che “accettandolo - si legge nella lettera - si accettava anche di tenere segreti i termini e l'esistenza di tale accordo”. In caso contrario la Apple sarebbe stata autorizzata a avviare azioni legali nei confronti della famiglia Stanborough per non aver rispettato i termini di un contratto.
Lettera inquietante - “Era una lettera inquietante - racconta Stanborough -. Se ne avessimo parlato ci avrebbero portato in tribunale. Era scioccante. Non volevamo i danni, volevamo solo i nostri soldi”.
I precedenti - Non è il primo caso in cui l'azienda californiana cerca di nascondere i difetti di produzione dei lettori iPod e casi di danni simili. Solo di recente è finalmente stata resa pubblica la documentazione su diversi casi avvenuti in America dopo che per mesi i legali dell'azienda avevano cercato di tenerla nascosta a stampa e pubblico.
Schmidt lascia - Nel frattempo, il ceo di Google, Eric Schmidt, ha lasciato il cda di Apple, in cui era entrato nell'agosto 2006, a causa dei rischi crescenti di “conflitti di interesse”. È quanto annunciato dal numero uno di Apple, Steve Jobs, il quale ha sottolineato: “Visto che Google entra sempre di più nel core business di Apple, con Android e Chrome Os, l'efficienza di Eric come amministratore di Apple è molto ridotta poiché dovrà evitare sempre di più le nostre riunioni per conflitti di interesse”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog