Cerca

Siberia, super terremoto

nel buen ritiro di Putin

Siberia, super terremoto
 Una fortissima scossa di terremoto di magnitudo 7,7 è stata registrata la notte scorsa nella Repubblica di Tuvà, nella Siberia centromeridonale non lontano dal confine con la Mongolia. L'epicentro, riferiscono i media russi, è stato localizzato a circa 200 km a sudest di Kyzyl, la capitale repubblicana. Sul posto sono state inviate squadre di specialisti per accertare l'entità di eventuali danni. Nella repubblica di Tuvà era passato lunedì scorso il premier Vladimir Putin, che si era rilassato nuotando, pescando e andando a cavallo.

Una zona a rischio - La zona è esposta a forti terremoti infatti Lo scorso anno nella stessa regione era stata avvertita una scossa ancora più potente: il 27 agosto era stato registrato un terremoto di magnitudo 9 sulla scala Richter nella regione del lago Baikal, nella Siberia orientale. L'epicentro del sisma è stato individuato circa 30 chilometri a nord-est della città di Baikalsk. Secondo le agenzia di stampa russe, non avrebbe provocato vittime.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog