Cerca

Woodstock fa i quarant'anni

Niente fondi per festeggiare

Woodstock fa i quarant'anni
Quarant'anni fa tre giorni di "peace and music" sconvolsero una generazione. Era il ferragosto del 1969 quando a Bethel, piccola città rurale nello stato di New York, quattrocentomila giovani hippy presero parte al festival di Woodstock. Oggi la manifestazione entrata nella storia del rock non potrà però essere ricordata come si deve: non ci sono i soldi. Operazione nostalgia fallita.

Michael Lang, promotore del celebre concerto di Woodstock del 1969, ha dovuto infatti abbandonare il progetto di un evento speciale per celebrarne il quarantesimo anniversario. «Niente soldi, non ci sono gli sponsor», ha dichiarato. Il sogno iniziale di Lang, produttore e manager musicale di New York, era di organizzare un grande concerto gratuito a Prospect Park, a Brooklyn, per metà agosto. La data era poi slittata di un mese, nell'intenzione di far coincidere l'evento con la Settimana del Clima, che si terrà a New York dal 21 settembre, e con la 64esima edizione dell'Assemblea Generale dell'Onu. Ma neanche questo è bastato: servivano circa 10 milioni di dollari, e in tempi di crisi le sponsorizzazioni non ci sono state. Il concerto di quest'anno sarebbe stato il terzo in memoria di Woodstock, dopo quelli del 1994 e del 1999.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog