Cerca

Riserva naturale inondata

da 4mila litri di petrolio

Riserva naturale inondata
Una falla nell'oleodotto della Spse (Societé du pipeline sud-europeen) che collega la Francia e la Germania ha provocato il versamento di quattromila metri cubi di petrolio su un'estensione di due ettari della riserva naturale di Coussouls de Crau, nel dipartimento Bocche del Rodano, nel sud della Francia, dando luogo così a "un vero disastro ecologico", secondo quanto ha ammesso il segretario di Stato all'ecologia, Chantal Jouanno, intervenuta sul posto.

L'oleodotto gestito dalla Spse risale al 1971 mentre la riserva naturale, che si trova all'ingresso del parco nazionale della Camargue, è stata creata nel 2001. "Si tratta di una zona ad alta protezione, che ospita specie rare", ha aggiunto l'esponente governativa parlando con i giornalisti. Non sono ancora chiare le cause della falla, prodottasi alle 7.57 di ieri. La magistratura ha aperto un'inchiesta, ma Chantal Jouanno ha già puntato il dito contro le responsabilità della Spse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog