Cerca

L'Iran attacca l'Europa:

"Illegali le critiche ai processi"

L'Iran attacca l'Europa:
 La posizione assunta dalla presidenza di turno dell'Ue, che ha duramente criticato Teheran per aver messo sotto processo una cittadina francese e due dipendenti delle ambasciate di Francia e Gb in Iran, è "illegale e sorprendente". Lo ha sottolineato il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Hassan Qashqavi, alla emittente ufficiale in lingua inglese Press Tv. La posizione dell'Ue è illegale, perché il processo ai tre è "in linea con le leggi internazionali", ha detto il portavoce, precisando che l'Iran rivendica il diritto di processarli per prevenire interferenze nella sua politica interna. Sabato si è celebrata a Teheran la seconda udienza del processo per i disordini post-elettorali: alla sbarra anche Clotilde Reiss, una ricercatrice francese, Hossein Rassam, analista politico dell'ambasciata Gb nella capitale iraniana arrestato a giugno, e Nazak Afshar, dipendente dell'ambasciata di Francia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog