Cerca

La Spagna vieta marcia basca

Apologia di terrorismo

La Spagna vieta marcia basca
 Si intensifica l'offensiva giudiziaria contro la sinistra indipendentista ritenuta vicina all'Eta. Il governo basco, sollecitato da varie associazioni e dalla Procura dell'Audiencia Nacional, ha infatti vietato la manifestazione prevista per domani in occasione della festa grande di Aste Negusia a Bilbao, con lo slogan 'Nel cammino dell'indipendenza’. “Il corteo, informano fonti dell'esecutivo basco, viene convocato tutti gli anni dalla sinistra indipendentista radicale a favore della bandiera basca e contro quella spagnola”. Ieri, la manifestazione era stata presentata ufficialmente da ex consiglieri di Batasuna e di HB nel Comune di Bilbao, in una conferenza stampa assieme a familiari di detenuti dell'Eta. Secondo la Procura, la manifestazione avrebbe prefigurato un reato di apologia di terrorismo. D'altra parte, la Procura ha disposto per la prima volta in Navarra la chiusura di due bar, i cui proprietari si erano rifiutati di rimuovere le foto esposte di detenuti e membri dell'Eta, manifesti e cartelli allusivi all'apologia di terrorismo. Il sequestro degli esercizi è stato disposto come misura cautelare e con carattere immediato. Gli scorsi 3 e 4 agosto, dopo un sopralluogo nei due bar di Pamplona, la guardia civile aveva ordinato la rimozione del materiale. Il rifiuto da parte dei proprietari ha comportato anche l'ipotesi di reato di disobbedienza grave e, secondo il provvedimento di sequestro, “suppone la persistenza nell'offesa e umiliazione delle vittime del terrorismo e il mantenimento di un chiaro messaggio di appoggio agli atti terroristi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog