Cerca

Caccia all'omicida di un 16enne

Maxi-cartellone a Manchester

Caccia all'omicida di un 16enne
Il suo volto campeggia imponente a Piccadilly Gardens, la piazza principale di Manchester. Accanto particolare del grosso tatuaggio che ha sul braccio. Infine una scritta a caratteri cubitali: "Wanted", ricercato. E poi la ricompensa: 15 mila sterline (circa 21mila euro) a chi fornirà informazioni che possono portare all'arresto di Moses Mathias, ill super-ricercato dalla polizia inglese dall'11 maggio scorso. Le forze dell'ordine sospettano sia lui l'assassino di Giuseppe Gregory, 17 anni, ucciso a colpi di pistola è a Strettford all'uscita di un pub nella notet tra il 10 e l'11 maggio scorso. Il cartellone, di per sé, non rappresenta che un insolito modo di diffondere la foto segnaletica del ricercato. La cosa che desta più stupore è che il giovane è minorenne. Per l'omicidio di Gregory cinque giovani sono già stati arrestati, con l'accusa di essere coinvolti nella vicenda. All'appello manca dunque solo Mathias, che da quella notte ha fatto perdere le sue tracce. Il detective Paul Ramney di Manchester però esorta «a non provare a parlare direttamente con il ragazzo. Se lo vedete chiamateci», dichiara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog