Cerca

Poliziotti Usa picchiano neri

I video amatoriali su Youtube

Poliziotti Usa picchiano neri

New York - Pare che la triste nomea sulla brutalità di alcuni agenti della polizia americana nei confronti delle persone di colore sia, in alcuni casi, vera più che mai. La polizia di New York è balzata all’attenzione dei media americani per due episodi di violenza verificatesi a pochi giorni l’uno dall’altro nella Grande Mela. Il  25 luglio scorso, a Times Square, si è svolta la  “ critical mass", la manifestazione, nota in tutto il mondo, durante la quale centinaia di ciclisti paralizzano il traffico cittadino, impossessandosi pacificamente degli spazi urbani. Durante la gara un poliziotto, l’agente Patrick Pogan, giocatore di football americano alle superiori, ha letteralmente scaraventato a terra un uomo di colore, Christopher Long, in sella alla sua bicicletta. L’aggressione è stata ripresa in diretta da una videocamera digitale e il filmato è stato visto 400 mila volte su Youtube. All'agente sono stati requisiti distintivo e pistola. Ora è stato trasferito a lavori d'ufficio.
Pochi giorni dopo quest’episodio spunta fuori un altro video, sempre amatoriale, che testimonia un’altra violenza avvenuta il 4 luglio scorso. Nelle riprese si vedono distintamente due agenti mentre picchiano brutalmente un ragazzo di colore. Secondo il racconto fatto dalla tv americana Msnbc, gli agenti picchiatori credevano che il sospettato, forse ubriaco, avesse nascosto delle bottiglie di alcolici in un sacchetto per portarle in un parco di Manhattan, dove sarebbe vietato consumare bevande alcoliche. Davanti ad una reazione violenta dell’uomo, i poliziotti lo avrebbero aggredito con un manganello di ferro per offesa e resistenza a pubblico ufficiale.

I Precedenti: Sono stati diversi i casi per i quali la polizia americana è stata messa sotto accusa per i suoi metodi violenti, spesso esercitati contro persone di colore. Il caso più emblematico risale al 1991 quando un tassista afroamericano di nome Rodney King è stato vittima di un brutale ed immotivato pestaggio da parte di diversi agenti della Polizia di Los Angeles che lo avevano fermato per eccesso di velocità. La spiegazione usata dagli agenti per giustificare il loro comportamento fu che King stava guidando sotto effetto di allucinogeni. L'episodio, ripreso da un videoamatore, fu trasmesso dalle maggiori tv statunitensi e mondiali e causò veri e propri assalti da parte della comunità afroamericana contro  il Dipartimento della Polizia di Los Angeles.

Un altro episodio, sempre ripreso da un videoamatore, risale al 2002. Un poliziotto americano fu allora sospeso dal servizio dopo aver picchiato selvaggiamente un ragazzo nero in manette. La pattuglia di Jeremy Morse aveva fermato Donovan Jackson, sedici anni, e suo padre Coby Chavis a Inglewood, per un controllo della patente. Doveva essere una banale una verifica di routine, degenerato poi in un episodio di violenza.

Nel 2005, invece, come riportato da quotidiano britannico “The Times”, a New Orleans le telecamere dell’agenzia telvisiva APTN hanno filmato il violento pestaggio di un uomo di colore da parte di quattro agenti, mentre un quinto poliziotto, avvedutosi della presenza dell’operatore, ha picchiato anche quest’ultimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog